Articoli

  • Il Palladio Gardesano 2017 a Giordano Bruno Guerri

     

     

    Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Del Vittoriale di Gardone Riviera, è il vincitore del Palladio Gardesano 2017, il riconoscimento istituito dalla Confraternita del Groppello e destinato alle personalità che si sono distinte nell’opera di valorizzazione e promozione del territorio gardesano. La cerimonia di consegna del riconoscimento è in programma per il prossimo 22 settembre al Grand Hotel di Gardone Riviera, che dopo aver ospitato le prime due edizioni del Premio (vinte nel 2014 dall’imprenditore Attilio Camozzi e nel 2015 dall’enologo e produttore vitivinicolo Mattia Vezzola) torna a diventare sede naturale ed ufficiale dell’evento.

    Il Palladio è costituito quest’anno da una scultura appositamente realizzata da Fabio Lombardi, giovane artista allievo dell’Accademia Santa Giulia di Brescia: l’opera è stata selezionata da una giuria di esperti nel corso dell’ultima edizione della Fiera di Puegnago, dove sono state presentate le 30 sculture che hanno partecipato al concorso indetto all’inizio dell’anno dalla Confraternita in collaborazione con l’Accademia.

    “Questa novità ci ha consentito di rilanciare un’iniziativa che vuole rafforzare il ruolo del nostro sodalizio come organismo attivo nel campo della promozione del territorio e del suo vino – ha detto il presidente della Confraternita del Groppello Massimo Piergentili presentando il Palladio 2017 nel comune di Gardone Riviera -  Ma importante è anche la scelta di vincitore di prestigio come Giordano Bruno Guerri: un senese stregato dalla bellezza del lago di Garda che ha saputo dare nuovo impulso all’istituzione del Vittoriale, richiamando una nuova ondata di turisti sul territorio e quindi lavorando per il suo sviluppo”.

     


  • Il violino protagonista a Salò con l'Estate Musicale del Garda

    Il fascino senza tempo del violino sarà al centro di uno degli appuntamenti più attesi della stagione: il riferimento è all’Estate Musicale del Garda, il festival internazionale che quest’anno taglia il traguardo della sua 59esima edizione. La rassegna è dedicata come noto alla memoria di Gasparo Da Salò il geniale liutaio nativo del borgo gardesano e riconosciuto universalmente come l’inventore del violino: una figura che il comune di Salò celebra ogni estate con una serie di eventi di altissimo prestigio. Il cartellone 2017 non farà certo eccezione: il debutto è previsto per domenica 23 luglio con il concerto di Uto Ughi, il più celebre dei violinisti italiani: accompagnato da i Filarmonici di Roma, Ughi proporrà un programma ad alto tasso virtuosistico. Venerdì 28 luglio sarà la volta dell'Orchestra di Fiati di Salò, che renderà omaggio al grande regista salodiano Luigi Comencini di cui ricorre il decennale della scomparsa proponendo le musiche più famose dei suoi fillm. Altro grande appuntamento internazionale sabato 5 agosto quando arriverà sul Garda la sedicenne cinese Jingzhi Zhang, vero e proprio prodigio del violino, che affiancata dall’Orchestra I Pomeriggi Musicali si cimenterà nel concerto per violino più celebre, difficile e amato dagli appassionati: quello di Ciaikovskij. Chiusura venerdì 18 agosto con un omaggio a Gershwin nell’ottantesimo della scomparsa. Tutti i concerti si terranno nella cornice di piazza Duomo, sul lungolago di Salò: in c In caso di maltempo, i concerti del 23 luglio e del 5 agosto si terranno in Duomo, quelli del 28 luglio e del 18 agosto presso il Cinema Teatro Cristal (in Largo Alighieri 1, telefono 0365/521555). Una curiosità: fino al 23 luglio al Mu.Sa., il nuovo museo civico di Salò, si potrà ammirare un capolavoro di Antonio Stradivari, ovvero il violino Clisbee del 1669, grazie ad una convenzione stretta con il Museo del Violino di Cremona.


  • Il violino protagonista a Salò con l'Estate Musicale del Garda (3)

    Il fascino senza tempo del violino sarà al centro di uno degli appuntamenti più attesi della stagione: il riferimento è all’Estate Musicale del Garda, il festival internazionale che quest’anno taglia il traguardo della sua 59esima edizione. La rassegna è dedicata come noto alla memoria di Gasparo Da Salò il geniale liutaio nativo del borgo gardesano e riconosciuto universalmente come l’inventore del violino: una figura che il comune di Salò celebra ogni estate con una serie di eventi di altissimo prestigio. Il cartellone 2017 non farà certo eccezione: il debutto è previsto per domenica 23 luglio con il concerto di Uto Ughi, il più celebre dei violinisti italiani: accompagnato da i Filarmonici di Roma, Ughi proporrà un programma ad alto tasso virtuosistico. Venerdì 28 luglio sarà la volta dell'Orchestra di Fiati di Salò, che renderà omaggio al grande regista salodiano Luigi Comencini di cui ricorre il decennale della scomparsa proponendo le musiche più famose dei suoi fillm. Altro grande appuntamento internazionale sabato 5 agosto quando arriverà sul Garda la sedicenne cinese Jingzhi Zhang, vero e proprio prodigio del violino, che affiancata dall’Orchestra I Pomeriggi Musicali si cimenterà nel concerto per violino più celebre, difficile e amato dagli appassionati: quello di Ciaikovskij. Chiusura venerdì 18 agosto con un omaggio a Gershwin nell’ottantesimo della scomparsa. Tutti i concerti si terranno nella cornice di piazza Duomo, sul lungolago di Salò: in c In caso di maltempo, i concerti del 23 luglio e del 5 agosto si terranno in Duomo, quelli del 28 luglio e del 18 agosto presso il Cinema Teatro Cristal (in Largo Alighieri 1, telefono 0365/521555). Una curiosità: fino al 23 luglio al Mu.Sa., il nuovo museo civico di Salò, si potrà ammirare un capolavoro di Antonio Stradivari, ovvero il violino Clisbee del 1669, grazie ad una convenzione stretta con il Museo del Violino di Cremona.


  • Italia in Rosa, dal 2 giugno un mondo di rosé a Moniga del Garda

    E’ la manifestazione che ogni anno apre le porte all’estate gardesana sotto il segno del drink pink: dal 2 al 4 giugno torna “Italia in Rosa”, il festival dei vini rosé di Moniga del Garda, che quest’anno taglia il traguardo del decennale. I numeri sono all’insegna del record: quest’anno sono infatti 141 le cantine attese in fiera, per un totale di oltre 200 etichette in degustazione nella grande e suggestiva area del Castello di Moniga, tipica costruzione difensiva del territorio che risale al periodo tra il XIV e il XV secolo con un emozionante panorama sul lago di Garda.

    Il Chiaretto sarà come sempre in primo piano con ben 40 aziende della Valtènesi, a rappresentare la forza di un territorio storicamente vocato alla produzione di Rosé: ma importante è anche la presenza della Puglia con ben 26 insegne, della Lombardia (18 cantine tra cui sette dalla Franciacorta), Veneto (17 cantine), Toscana (che sarà presente anche con l’associazione Rosae Maris- Vini Rosati di Maremma e Fivi per un totale di 18 aziende), Sicilia e Piemonte (rispettivamente sei e sette), oltre che di importanti realtà come Le Donne del Vino, il Consorzio Oltrepò Pavese, i Vignaioli Veneti.

    Degustazioni guidate da esperti, giornalisti e sommelier (gratuite ma con prenotazione obbligatoria a info@italiainrosa.it o al 370-1108423), momenti di approfondimento tecnico e presenza di area food con risotti e formaggi tipici dell’Alto Garda completano il programma. L’ingresso costa 10 euro con degustazione libera di tutti i vini, cui vanno aggiunti 3 euro di cauzione per sacca e bicchiere che verranno restituiti alla riconsegna. Info ed aggiornamenti in tempo reale sul sito www.italiainrosa.it.

  • L’autunno caldo del Lugana dal Garda agli Usa

    Autunno particolarmente intenso per il “fenomeno Lugana”: l’apprezzatissimo vino bianco del lago di Garda, ormai esportato in tutto il mondo per una percentuale pari all’80% della produzione, è protagonista in questi di una serie di iniziative promozionali negli Stati Uniti. Una missione promozionale oltreoceano che prelude ad una nuova degustazione esclusiva sul lago di Garda in programma per fine novembre a Desenzano.

    Insomma, un’agenda particolarmente fitta di appuntamenti, concentrati particolarmente negli Usa dove il Lugana è stato protagonisti di eventi a Chicago e San Francisco prima di approdare dal 2 al 4 novembre all’American Wine Society per festeggiare i primi cinquant’anni della denominazione. Il viaggio è proseguito a Washington il 5 con una Masterclass alla Capital Wine School per studenti del vino, per approdare il 7 a New York in un evento dedicato in particolar modo alla stampa. Particolarmente significativa la tappa conclusiva di Santa Rosa, dove dal 9 al 12 il Consorzo di tutela parteciperà all’edizione 2017 della Wine Bloggers Conference, l’appuntamento che riunisce i maggiori “web guru” del Paese: un’occasione particolare in cui il Lugana si unirà all’intera comunità internazionale del vino per testimoniare, anche con donazioni e gesti concreti, la sua vicinanza alle innumerevoli aziende vitivinicole colpite recentemente dai terribili incendi che hanno devastato la regione della California.

    Ma non è tutto: il 25 infatti il Castello di Desenzano del Garda ospiterà una degustazione riservata a stampa, tecnici ed esperti degustatori intitolata “Le Età del Lugana”, dedicata esclusivamente alle vecchie annate, ai Lugana Riserva ed ai vendemmia tardiva. Fra le grandi caratteristiche del Lugana c’è anche quella di una straordinaria longevità, non del tutto comune fra i bianchi, che spesso porta i vini del territorio ad esprimere il meglio delle loro potenzialità dopo alcuni anni di invecchiamento anche se in realtà il mercato esige e predilige soprattutto il prodotto d’annata. Da qui la scelta del Consorzio di mettere in evidenza questo aspetto con una session di degustazione dedicata per l’appunto all’evoluzione del Lugana nel tempo.

     

     

     

     

     

     


  • La Valle delle Cartiere ospita il debutto di Tener-A-Mente

    L’attesa per Tener-A-Mente 2017 è ormai agli sgoccioli: questa settimana il festival d’estate del Vittoriale di Gardone Riviera prende ufficialmente il via con una suggestiva anteprima in programma venerdì 19 maggio alla Valle delle Cartiere di Toscolano, dove Elio, musicista, flautista e frontman del famoso gruppo Elio e le Storie Tese, si cimenterà nella lettura del “Baldus” di Teofilo Folengo, una delle opere farsesche più importanti della letteratura del ‘500. L’evento è stato organizzato per celebrare il 500esimo anniversario della prima edizione del poema, che venne stampata nel XVI secolo proprio nelle cartiere di Toscolano, dove l’opera verrà rappresentata. Il luogo dello spettacolo si raggiunge a piedi con una passeggiata di 15 minuti e partenza da Largo Matteotti, oppure con il trenino turtistico (2 euro andata e ritorno) con partenza dal parcheggio Caduti di Nassirya. La serata è offerta da Toscolano 1381, la più antica cartiera gardesana che ancora oggi produce carta fatta a mano seguendo l’antica tradizione. La rappresentazione si terrà nella splendida cornice del Museo della Carta (l’antica cartiera di Maina Inferiore), che per altro rimarrà aperto ai visitatori anche alla fine dell’evento. In caso di pioggia lo spettacolo si terrà nella Sala Cartai, all’interno del Museo della Carta. Insomma, una serata che offre la duplice opportunità di assistere ad uno spettacolo interessante visitando al contempo uno dei luoghi più affascinanti del Garda. Inizio alle 21, ingresso 20 euro.


  • LP, una notte a Gardone tra il fascino del Grand Hotel ed un bicchiere di Chiaretto

    Il ciclone LP si è abbattuto su Gardone Riviera ed ha indubbiamente lasciato il segno: il Vittoriale era stipato fino all’ultimo buco disponibile per il concerto della star americana (ma di ascendenze italiane), andato in scena la sera del 26 luglio davanti ad un pubblico in delirio. Un concerto ormai sold out da settimane, che ha confermato la particolare dedizione della platea italiana per questo vero e proprio fenomeno della musica pop, esploso nell’estate del 2016 con il successo del tormentone “Lost on you”. Per il suo breve soggiorno sul lago di Garda LP ha scelto il Grand Hotel Gardone, dove ha avuto modo di rilassarsi con il suo staff sia nelle fasi immediatamente precedenti l’esibizione che in quelle successive. Laura (questo il suo vero nome) è rimasta affascinata dall’atmosfera unica del Grand Hotel, soffermandosi ad osservare il panorama ed apprezzando i prodotti locali come ad esempio il Chiaretto, il grande rosé della riviera gardesana. “Un grande personaggio – ha commentato la proprietaria del Grand Hotel Orietta Mizzaro, nella foto insieme ad LP sulla passeggiata a bordo lago del Grand Hotel -. Disponibile, sorridente, ha saputo mettere tutti a proprio agio: non la dimenticheremo facilmente”. E a lungo la ricorderà senza dubbio anche la platea del Vittoriale, ipnotizzata dal suo carisma e soprattutto dalla straordinaria performance vocale con la quale ha incantato il pubblico sfoderando i suoi successi, da “Muddy Waters” a “Other People” fino all’immancabile “Lost on you”, che ha sigillato questa straordinaria notte gardesana con la sua struggente melodia.

     

     

     


  • Natale a Gardone Riviera, torna il “Divino Infante”

     

    Con l’arrivo del Natale, Gardone Riviera, la città dei fiori e del nostro Grand Hotel Gardone, torna ad essere meta di grande suggestione grazie al magnifico museo del Divino Infante, che propone una raccolta assolutamente unica nel suo genere di sculture dedicate al "Bambino Gesù".  La Fondazione Museo del Divino Infante è stata inaugurata nel 2005 grazie alla volontà della collezionista tedesca Hiky Mayr, che ha dedicato più di trentacinque anni della sua vita alla ricerca, alla raccolta e al restauro delle sculture raffiguranti il Bambino Gesù. Oltre a un vero presepe napoletano d'epoca con più di centotrenta figure e numerosi animali, la raccolta del museo vanta più di duecentocinquanta sculture di quattro secoli. La grande novità di quest’anno è che il Museo si è “alleato” con il Vittoriale degli Italiani nella proposta, fino al prossimo 7 gennaio, di un biglietto congiunto che consente di visitare entrambe le istituzioni ad un prezzo molto vantaggioso (18 euro l’intero, 13 euro i ridotti per ragazzi fino ai 18 anni e visitatori oltre i 65). Una bella occasione per “assaggiare” il fascino del Natale gardesano e riscoprire anche d’inverno la bellezza di Gardone Riviera.

     

     

     

     

     

     

     

     

     


  • Nell’estate di Gardone Riviera la chitarra di Steve Hackett

    Un altro grande virtuoso della sei corde per Tener-a-Mente 2018: dopo Jeff Beck e Pat Metheny, al cartellone del festival d’estate del Vittoriale di Gardone Riviera si aggiunge anche il nome di Steve Hackett, ex-componente dei Genesis e chitarrista fra i più apprezzati del panorama rock del ‘900. Appuntamento fissato per la serata di domenica 8 luglio: biglietti a 50, 40 e 30 euro più diritti di prevendita, acquistabili online a partire da oggi sul sito www.anfiteatrodelvittoriale.it. Il musicista britannico, classe 1950, promette un viaggio musicale alle radici del progressive rock: in scaletta molti classici storici dei Genesis come “Supper’s Ready”, “Dancing with the moonlit knight”, “The musical box”, ma anche brani della sua produzione solista. Sul palco con lui una formazione di cinque elementi

     

     

     

     

     

     

     

     


  • Olio Garda Dop 2017, poco ma buono

    Quantità in forte calo, qualità altissima: può essere sintetizzata così la campagna olearia 2017 dell’Olio Garda Dop, conclusasi da poco negli oliveti affacciati sul lago di Garda. Dai primi dati emerge una diminuzione complessiva del raccolto pari al 30%, a causa di una stagione difficile contrassegnata da mesi caldi e siccitosi oltre che dalle grandinate di fine estate. Il calo della produzione è stato però fortunatamente compensato da rese qualitative molto buone: le alte temperature hanno concentrato il succo all’interno delle olive, portando le rese al 15% contro la media del 13% raggiunta lo scorso anno. Non solo: le olive sono infatti arrivate al giusto grado di maturazione in leggero anticipo ed in ottime condizioni sanitarie, grazie all’impegno generalizzato dei produttori a garantire un prodotto di valore.

    L’olio nuovo si presenta fruttato, con un buon equilibro fra amaro, piccante e dolce, garanzia di un elevatissimo profilo organolettico: immutate le caratteristiche di finezza e leggerezza che rendono il Garda Dop una tipologia versatile, di grande eleganza, capace di accostarsi adeguatamente a tanti piatti diversi esaltando sapori e consistenze.

     

     

     

     

     

     

     


  • Rocca di Manerba, anche il lago farà parte del parco

    E’ uno dei più grandi ed importanti patrimoni naturali del lago di Garda: ora la  grande Riserva Naturale della Rocca di Manerba, approvata ufficialmente nel 2016 da Regione Lombardia, si appresta ad un nuovo, importante salto di qualità per la tutela delle sue acque. Nei primi mesi del 2018 infatti si procederà alla delimitazione con boe speciali del Parco Lacuale della Riserva, 84 ettari di lago tra l’isola di San Biagio e Dusano. Una porzione di Garda che sarà legata ad una severissima tutela ambientale come previsto dal regolamento della Riserva. In quest’area sarà aumentato lo spazio interdetto alla navigazione, ed istituita una zona di ripopolamento ittico naturale per specie autoctone del Garda nella zona Pisenze-San Biagio, oltre 50 mila metri quadrati dove sarà vietata la pesca anche professionale per consentire una sperimentazione unica nel suo genere. E’ inoltre allo studio una nuova app che consentirà ai turisti di visitare il parco in piena sicurezza orientandosi senza problemi: un ulteriore incentivo a visitare questa magnifica area di 114 ettari, caratterizzata da un patrimonio floro-faunistico di inestimabile ricchezza e da panorami mozzafiato sul lago più grande d’Italia.

     

     

     

     

     

     


  • Rosé Night per gourmet a Puegnago del Garda

    Serata gourmet in rosa a Puegnago del Garda per conoscere e degustare i Chiaretti della Riviera Bresciana del Lago di Garda abbinati alle creazioni gastronomiche di un gruppo di chef del territorio. E’ la “Rosé Night”, in programma per la serata di sabato 26 agosto nella cornice di Villa Galnica.

    L’inizio è previsto per le 19.30 con le Entrée del Chiostro ed una serie di quattro proposte realizzate da altrettanti ristoranti. La degustazione proseguirà nel parco della Villa con il primo piatto ed il dolce.

    La Caffetteria e Pasticceria dell'Ospite di Nadia e Angelo Meloni a Raffa di Puegnago proporrà inoltre il Biscotto di frolla Brutto ma buono, il caffè è firmato dalla Torrefazione Lucaffè di Gianluca Venturelli a Carpenedolo, mentre il pane arriva dal panificio di Pietro Freddi della Pizzeria da Marietta a Gardone Riviera.

    Colonna sonora a cura di Steee Dj.

    Ticket: 20 euro, compreso l’ingresso a “Groppello Experience”, banco d’assaggio di oltre 50 vini rossi a base Groppello ospitato in Villa nell’ambito della Fiera di Puegnago.

    L’evento è a numero chiuso: consigliata la prenotazione su www.passionevaltenesi.it, via mail a nfo@passionevaltenesi.it o telefonicamente al 3701108423 (anche Whatsapp)

     

     

     


  • Salò, il maestro Uto Ughi inaugura il festival del violino

    Un artista di fama mondiale nella città dell’inventore del violino: domenica 23 luglio alle 21.30 il maestro Uto Ughi inaugurerà a Salò la 59esima edizione del Festival Violinistico Internazionale con un concerto in programma nello scenario imprescindibile di piazza del Duomo. L’artista sarà accompagnato dai Filarmonici di Roma ed eseguirà un programma di musiche di Beethoven, Pugnani-Kreisler, Saint-Saens, Sarasate: biglietti 30 euro in prevendita su vivaticket.it, disponibili anche alle casse la sera del concerto dalle 20, infoline al 389-5913812. Quello tra il maestro Ughi e l’orchestra dei Filarmonici è un sodalizio che dura ormai da quarant’anni e che li ha visti esibirsi insieme sui palchi di tutto il mondo, oltre che ottenere riconoscimenti prestigiosi come la Targa del Parlamento Europeo. Ughi è il violinista italiano più famoso del momento: un artista di assoluto prim’ordine che anche quest’anno ha voluto essere sul Garda per inaugurare un festival del quale è stato più volte ospite in passato.


  • San Martino, concerto e rievocazione storica per ricordare la battaglia

     

    Doppio appuntamento celebrativo per ricordare il 158° anniversario della battaglia di Solferino e San Martino, evento cruciale nella storia del lago di Garda avvenuto il 24 giugno del 1859. E proprio il 24 giugno, sabato, sotto la torre di San Martino della Battaglia, località fra le più affascinanti del lago di Garda, verranno organizzate visite guidate al complesso monumentale ed alla mostra sulla Prima Guerra Mondiale. In serata si terrà alle 21.30 un concerto di gala organizzato dal comune di Desenzano, con la band cittadina diretta dal maestro Guido Poni e i solisti della compagnia Magico Baule del maestro Marcello Merlini: su un grande schermo verranno riprodotte le immagini dei film da cui sono tratte le musiche eseguite durante le esibizione. Domenica 25 nella medesima area continueranno le visite guidate ed alle 17 è prevista la grande rievocazione storica della Battaglia di Solferino e San Martino con lo scontro fra i tre eserciti austriaco, francese e sabaudo. Un episodio particolare sarà dedicato alla memoria di Henry Dunant, fondatore della Croce Rossa. L’evento costituisce un’occasione ideale anche per andare alla scoperta nelle cantine locali del San Martino della Battaglia, vino bianco che rappresenta una vera ed autentica chicca nel panorama enologico del lago di Garda. Per informazioni e programma dettagliato: www.solferinoesanmartino.it

     


  • San Valentino, il Garda si tinge di rosa

     

    Le festa degli innamorati tinge di rosa le sponde del lago di Garda con Lake Garda in Love: un weekend per festeggiare in anticipo San Valentino in uno degli scenari più romantici del mondoSabato 10 e domenica 11 febbraio 2018 le cittadine  Lazise, Bardolino, Garda e Torri del Benaco ospiteranno un grande brindisi in rosa con il Chiaretto di Bardolino, il classico rosé della riviera veneta del Lago, cugino di quello altrettanto storico e famoso prodotto in Valtènesi sulla sponda occidentale.
    Tanti i momenti suggestivi in programma: sabato brindisi alle 10.30 davanti alla passeggiata dell’amore, il percorso pedonale sul lungolago che collega Bardolino a Garda, e alle 18.30 l’accensione del Castello Scaligero di Torri del Benaco, che per l’occasione si tinge di rosa diventando il Castello degli Innamorat A Garda, sul Lungolago Regina Adelaide, l’esplosione dei Soffi d’Amore: una cascata di coriandoli rossi cadrà sui partecipanti, che potranno vincere ricchi premi. I fortunati che troveranno i cuori rosa riceveranno in regalo una bottiglia di Chiaretto offerto dal Consorzio Tutela del Chiaretto e del Bardolino, mentre con i coriandoli gialli si avrà diritto a dei dolcetti marchiati Lidl. Durante le due giornate, inoltre, non mancheranno i momenti dedicati a show cooking e degustazioni: nella Vela del Cuore, in Piazza del Municipio di Garda, si potranno assaggiare il risotto con il Radicchio di Verona IGP e i Nodini nel Pastificio Avesani abbinati ad un calice di Chiaretto.

     

     

     

     

     

     

     

     


  • Sirmione, al via il Festival “Omaggio a Maria Callas”

    Il lago di Garda torna a rendere omaggio alla “Divina”: oggi, lunedì 22 agosto, prende il via a Sirmione la XVI edizione del festival internazionale “Omaggio a Maria Callas”, manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale e nata da un’idea di Michele Nocera, biografo ufficiale della grande cantante, oltre che del maestro Sergio Maffizzoni.

    Particolarmente ricco il cartellone di quest’anno, che prevede ben dieci eventi, tutti ad ingresso libero, in programma fino al prossimo dicembre. Si comincia questa sera alle 21 nella chiesa di San Francesco a Colombare con il maestro Stefano Maffizzoni, che ha assunto la direzione artistica del festival prendendo il testimone dal padre: sarà lui a dirigere l’Orchestra del Festival Internazionale “Omaggio a Maria Callas” nel concerto “Le otto stagioni: Vivaldi & Piazzolla”. Prossimo appuntamento il 30 agosto nella chiesa di Santa Maria Immacolata a Lugana, dove i pianisti Marco Sollini e Salvatore Barbatano proporranno i “Poemi sinfonici” di Franz Liszt. Info e calendario completo su www.sirmionebs.it.

  • Sottomarino spagnolo sbarca sul Garda

    Un sommergibile arrivato appositamente dalla Spagna, composto da un equipaggio di tre persone, si immergerà nelle acque del Lago di Garda antistanti Torbole con l’obiettivo di ispezionare e filmare, con immagini ad alta definizione, il Dukw, veicolo anfibio americano che affondò il 30 aprile 1945 in queste acque a 270 metri di profondità a causa di una tempesta di vento. Durante questo tragico evento morirono 25 soldati tra i 18 e i 25 anni e soltanto uno di loro si salvò. Negli anni ci sono stati diversi tentativi di ricerca ma solo nel 2013 venne individuato dal gruppo dei Volontari del Garda. La missione durerà fino a giovedì 4 ottobre, i dati e le informazioni raccolte saranno vitali per comprendere la fattibilità di un eventuale recupero del relitto.

  • Spumante Garda Doc, arriva la nuova bollicina del Garda

    E’ stato presentato nei giorni scorsi a Mantova il nuovo Spumante Garda Doc, nuovo brand del Consorzio Garda che debutta sul mercato con l’ambizioso obbiettivo di diventare la “bollicina ufficiale” del lago di Garda. L’area di produzione coincide con il grande anfiteatro naturale del Benaco, con un vigneto da 31 mila ettari vitati per gran parte coltivati in provincia di Verona (27.889) mentre i rimanenti 3211 sono suddivisi tra Mantova e Brescia. Lo Spumante Garda Doc potrà essere prodotto prevalentemente con uve Garganega, Pinot Grigio, Chardonnay e Trebbiano, sia in versione metodo classico che charmat: dopo il debutto mantovano con la Collezione Brut 2016, i primi importanti quantitativi di prodotto potrebbero essere pronti per Natale. Il Consorzio punta ad arrivare in tempi brevi alla soglia dei 20 milioni di bottiglie, partendo dalla scelta di riunire sotto il nuovo marchio gli oltre sette milioni di bottiglie di spumante che a vario titolo vengono già prodotti nell’area gardesana.

     

     

     


  • Steve Winwood al Vittoriale, notte da sogno al Grand Hotel in palio per gli spettatori

    Il Grand Hotel di Gardone Riviera vanta senza dubbio da sempre un legame particolare con l’Inghilterra, fin dai tempi in cui Winston Churchill fu nostro ospite nel 1949. Anche per questo abbiamo deciso di celebrare con un premio speciale l’arrivo a Gardone Riviera di un’icona del rock inglese come Steve Winwood: fra tutti gli spettatori che parteciperanno al concerto del grande musicista, in programma per domenica 16 luglio al Vittoriale di Gardone Riviera, verrà infatti estratta una notte da sogno al Grand Hotel, da sempre emblema di eleganza e stile. Il premio consiste nel pernottamento in una bellissima camera doppia superior con balcone vista lago e una cena con menu degustazione al Giardino dei Limoni, l’esclusivo ristorante à la carte dell’hotel. Il nome del fortunato verrà annunciato domenica sera prima del concerto, e dopo l’esibizione avremo l’onore di consegnare personalmente il premio al vincitore. Il nostro modo per rendere omaggio ad un grande della musica che, dopo tanti anni di carriera, riesce ancora a sorprendere ed emozionare.

     


  • Sul Garda è arrivata la prima neve

    Dopo un’estate particolarmente calda e siccitosa, un settembre piovoso ed un ottobre particolarmente caldo e mite, l’autunno ha finalmente mostrato il suo vero volto anche sul Garda. In questi giorni il lago appare incorniciato dalle montagne imbiancate dalla prima neve della stagione, con in primo piano il maestoso Monte Baldo: uno scenario sicuramente suggestivo che prelude al periodo delle ormai vicine festività natalizie. E’ il momento in cui anche il Benaco sembra riposarsi dopo le “fatiche” di una stagione turistica che, nel 2017, è stata decisamente più lunga del solito proprio grazie alle condizioni climatiche decisamente miti che hanno accompagnato la fine dell’estate e le prime settimane autunnali: tanti i turisti stranieri che a cavallo tra settembre ed ottobre hanno continuato a scegliere il Garda per le loro vacanze, a dimostrazione di come il più grande lago italiano sappia davvero regalare qualcosa di magico in ogni periodo dell’anno. Ora la prima neve sembra decisamente aprire le porte al Natale ed al suo incanto, che in queste zone sarà celebrato come sempre nel segno della tradizione.

     

     

     

     

     

     

     


WEB CAM

Guarda il lago in tempo reale!

Web Cam Gadone Riviera Lago di Garda

COME RAGGIUNGERCI

come raggiungerci divisore

aereo

auto

INFO PRENOTAZIONI

+39 (0) 365 20261

info@grandhotelgardone.it

CONTATTACI

wifiin tutta la struttura

GHG NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato sulle novità del Grand Hotel a Gardone Riviera!

Email non valida
Invalid Input