Articoli

  • A Desenzano un weekend dedicato ai vini bianchi

    Dopo il positivo debutto dello scorso anno, il 10 e 11 giugno torna in scena a Desenzano “Castello in Bianco”, evento dedicato ai vini bianchi di qualità organizzato dall’associazione Vivabacco con l’appoggio del comune e di East Lombardy. Sono 45 le cantine attese quest’anno da tutta Italia nella due giorni enoica gardesana, per un banco d’assaggio nel quale saranno presenti un centinaio di etichette: un’occasione per andare alla scoperta di tante piccole chicche della produzione nazionale, di vini e vitigni poco noti ma sicuramente meritevoli di essere approfonditi, di produttori particolari. La rassegna apre sabato 10 dalle 15 alle 20.30 e domenica dalle 10.30 alle 20: l’accesso al castello sarà libero, mentre il calice da degustazione costa 10 euro con libero assaggio di tutti i prodotti. Ci saranno anche sei degustazioni guidate a pagamento (20 euro il costo, da penotare a info@castelloinbianco), tra cui anche una gratuita dedicata all’Olio Garda Dop. Sarà possibile acquistare i vini presentati in fiera e visitare la mostra “Vestire il Vino” di Davide Bisi. Il programma dettagliato su castelloinbianco.it.

  • A Peschiera il 9 settembre grande degustazione di Lugana con 54 cantine

     E’ fissato per il 9 settembre il tradizionale appuntamento annuale con la grande degustazione di Lugana “Armonie senza tempo”. L’evento è in programma dalle 18 alle 22 a Peschiera nello scenario di un prestigioso sito Unesco come la Caserma Artiglieria di Porta Verona. Le cantine che hanno aderito alla serata sono 54 per un grande banco d’assaggio che consentirà di apprezzare e conoscere il più importante vino bianco del Garda in tutte le sue sfumature e tipologie.
    Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti: per partecipare è necessario procedere alla registrazione online sul sito www.consorziolugana.it.
    Prossimo appuntamento per le celebrazioni del cinquantesimo il 6 ottobre a Sirmione con “Lugana Doc con gusto”, circuito itinerante con abbinamenti tra il vino e la cucina del territorio.

     

  • Alla Fiera di Puegnago si degustano i vini rossi e l’olio extravergine del territorio

    Si rinnova il tradizionale appuntamento con la Fiera di Puegnago del Garda, occasione perfetta per chi vuole conoscere e degustare i vini rossi e l’olio extravergine di oliva della riviera bresciana del lago di Garda.

    La manifestazione si terrà dal 26 al 28 agosto: la cornice storica di Villa Galnica ospiterà l’evento “Groppello & Casaliva Experience”, un grande banco d’assaggio dedicato alle due cultivar autoctone della riviera bresciana del Garda (viticola ed olivicola).

    Orario delle degustazioni: 18.30-22. Ingresso 5 euro compresi sacca e bicchiere. In programma anche due masterclass condotte da esperti Onav e Onao, dedicate all’evoluzione dei rossi della Valtènesi negli ultimi dieci anni (sabato 26 alle 21.30) ed agli oli monocultivar (domenica 27 alle 21).

    Spazio anche al Chiaretto: sabato 26 dalle 19.30 sulla terrazza della Villa la Rosé Night, serata gourmet con i produttori ed i ristoratori di Passione Valtènesi.

     

     


  • Fiera di Polpenazze, da venerdì 26 maggio quattro giorni con i vini della Valtènesi

    Si rinnova come ogni anno l’appuntamento enogastronomico che da oltre mezzo secolo apre le porte alla stagione estiva sul lago di Garda: la Fiera del Vino Valtènesi-Garda Classico Doc di Polpenazze del Garda è pronta a riaprire i battenti con la 68esima edizione, in programma tra il 26 ed il 29 maggio 2017. Ad ospitare la fiera saranno come sempre le vie e le piazze del borgo medievale di Polpenazze, da dove si può ammirare uni dei panorami più affascinanti sulla Valtènesi e sul Lago di Garda: ben 24 le cantine partecipanti (contro le 22 dello scorso anno) per un totale di oltre 100 etichette in degustazione. Come sempre l’ingresso nell’area espositiva è gratuito, ma i visitatori che vorranno degustare i vini dovranno acquistare all’ingresso sacca e bicchiere a 5 euro, cui andrà aggiunta la cifra di 1,50 euro per ogni degustazione effettuata. LA Fiera apre alle 18 venerdì 26, sabato 27 e lunedì 29, alle 10 domenica 28. Tra le varie aree della rassegna si distingue il Borgo Bio, l’angolo dedicato alle aziende che praticano l’agricoltura biologica, mentre alla tradizione Corte degli Assaggi, sarà possibile effettuare degustazioni guidate e comparate di tutti i vini premiati al concorso abbinati ad una selezione di prodotti tipici del territorio a km zero. Non mancherà inoltre la possibilità di assaggiare il famoso spiedo, il piatto tipico più amato e diffuso sul territorio gardesano e bresciano. In programma anche il consueto Palio del Salame dedicato ai norcini locali e degustazioni guidate di olio extravergine Garda Dop a cura dell’Aipol, Numerosi momenti culturali e di intrattenimento completano il programma, fino al gran finale con spettacolo pirotecnico nella serata di lunedì 29.

  • Italia in Rosa, dal 2 giugno un mondo di rosé a Moniga del Garda

    E’ la manifestazione che ogni anno apre le porte all’estate gardesana sotto il segno del drink pink: dal 2 al 4 giugno torna “Italia in Rosa”, il festival dei vini rosé di Moniga del Garda, che quest’anno taglia il traguardo del decennale. I numeri sono all’insegna del record: quest’anno sono infatti 141 le cantine attese in fiera, per un totale di oltre 200 etichette in degustazione nella grande e suggestiva area del Castello di Moniga, tipica costruzione difensiva del territorio che risale al periodo tra il XIV e il XV secolo con un emozionante panorama sul lago di Garda.

    Il Chiaretto sarà come sempre in primo piano con ben 40 aziende della Valtènesi, a rappresentare la forza di un territorio storicamente vocato alla produzione di Rosé: ma importante è anche la presenza della Puglia con ben 26 insegne, della Lombardia (18 cantine tra cui sette dalla Franciacorta), Veneto (17 cantine), Toscana (che sarà presente anche con l’associazione Rosae Maris- Vini Rosati di Maremma e Fivi per un totale di 18 aziende), Sicilia e Piemonte (rispettivamente sei e sette), oltre che di importanti realtà come Le Donne del Vino, il Consorzio Oltrepò Pavese, i Vignaioli Veneti.

    Degustazioni guidate da esperti, giornalisti e sommelier (gratuite ma con prenotazione obbligatoria a info@italiainrosa.it o al 370-1108423), momenti di approfondimento tecnico e presenza di area food con risotti e formaggi tipici dell’Alto Garda completano il programma. L’ingresso costa 10 euro con degustazione libera di tutti i vini, cui vanno aggiunti 3 euro di cauzione per sacca e bicchiere che verranno restituiti alla riconsegna. Info ed aggiornamenti in tempo reale sul sito www.italiainrosa.it.

  • Lugana Molin 2016 ancora al top con i Tre Bicchieri

    Nuova, importante conferma per Cà Maiol, una delle cantine gardesane più presenti nella carta dei vini del Grand Hotel Gardone: la winery di Desenzano del Garda è tornata a conquistare il prestigioso riconoscimento dei Tre Bicchieri della guida Vini d’Italia 2018 del Gambero Rosso con il Lugana Molin 2016, etichetta che già aveva vinto questo premio con le annate 2014 e 2015. Gli esperti del Gambero definiscono questo vino come un “classico della denominazione del Lugana, con un profilo di freschezza e pulizia esemplari”. Un nuovo importante successo per l’azienda di Fabio Contato, la cui maggioranza è stata acquisita quest’anno dal gruppo Santa Margherita, uno dei più importanti brand del mondo del vino italiano. 

  • Lugana, degustazione a Sirmione: 6 ottobre, ore 17-21, ingresso libero con prenotazione obbligatoria

    Nuovo appuntamento gardesano alla scoperta del Lugana: venerdì 6 ottobre è prevista la prima edizione dell’evento “Lugana Doc con Gusto a Sirmione”, nell’ambito delle iniziative di celebrazione dei 50 anni della Doc. Appuntamento in piazzale Porto dalle 17 alle 21, per un itinerario nel quale il Lugana incontrerà i sapori del Garda in abbinamento a specialità della cucina gardesana. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti: è necessario prenotarsi sul sito www.consorziolugana.it. La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo. 

  • Lugana, degustazione a Sirmione: 6 ottobre, ore 17-21, ingresso libero con prenotazione obbligatoria (2)

     

     

    Nuovo appuntamento gardesano alla scoperta del Lugana: venerdì 6 ottobre è prevista la prima edizione dell’evento “Lugana Doc con Gusto a Sirmione”, nell’ambito delle iniziative di celebrazione dei 50 anni della Doc. Appuntamento in piazzale Porto dalle 17 alle 21, per un itinerario nel quale il Lugana incontrerà i sapori del Garda in abbinamento a specialità della cucina gardesana. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti: è necessario prenotarsi sul sito www.consorziolugana.it. La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo. 

     

     

  • Lugana, il 6 ottobre degustazioni e un monumento a Sirmione

    E’ fissata per venerdì 6 ottobre la grande festa d’autunno del Lugana, un evento voluto per festeggiare i 50 anni della denominazione. Duplice l’appuntamento: nel pomeriggio alle 15.30 a Lugana di Sirmione verrà inaugurato in piazza Casagrande il monumento al Luganista, fortemente voluto dal Consorzio in collaborazione con l’amministrazione comunale. Subito dopo, alle 17, ci si sposta direttamente a Sirmione in piazzale Porto per  “Lugana con Gusto a Sirmione”, banco d’assaggio in cui il Lugana nelle sue diverse tipologie (dal 2016 agli affinati passando per lo spumante) verrà abbinato ad assaggi di lago, di terra e vegetariani nel rispetto dei sapori tipici del Garda. La manifestazione chiude alle 21, sarà ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, si terrà anche in caso di maltempo: per partecipare non è più necessario iscriversi online, in quanto le registrazioni verranno effettuate direttamente sul posto.

  • Profumi di Mosto il 9 ottobre nelle cantine del Garda

    Torna Profumi di Mosto, tradizionale circuito enogastronomico nelle cantine della Valtènesi e della riviera bresciana del lago di Garda: appuntamento il 9 ottobre dalle 11 alle 18 in 23 aziende suddivise in tre itinerari articolati fra le colline moreniche del Garda, tra Desenzano e San Felice del Benaco, attraverso i comuni dell'entroterra come Calvagese, Bedizzole e Puegnago e quelli rivieraschi come Moniga, Manerba, Padenghe. Ogni cantina proporrà in degustazione i vini prodotti in prevalenza con uve del vitigno autoctono Groppello, dal Chiaretto ai rossi, abbinati a piatti e prodotti tipici del territorio.

    Tutti i vini proposti in degustazione nel corso della giornata saranno inoltre disponibili in degustazione per l’intera giornata al grande banco d’assaggio organizzato a Villa Galnica di Puegnago, sede del Consorzio Valtènesi: qui è anche previsto il consueto brindisi finale per tutti i partecipanti alle 19 con la musica dal vivo dei Teen Town.

    Per ogni percorso è disponibile un carnet da 10 degustazioni (8 cantine + cantina jolly scelta da uno degli altri due itinerari + Villa Galnica) al costo di 28 euro compreso il bicchiere, acquistabile il giorno delle manifestazione in ogni cantina dalla quale si sceglierà di partire o anche in prevendita al prezzo ridotto di 25 euro alle filiali di Cassa Padana o sul sito profumidimosto.it, dove sarà anche possibile conoscere i percorsi e consultare tutti gli abbinamenti vino-cibo. I carnet acquistati in prevendita saranno ritirabili a Villa Galnica di Puegnago o alla stazione di Desenzano.

    Come sempre sarà disponibile anche un servizio bus per poter frequentare la manifestazione in piena sicurezza e tranquillità (prenotazione obbligatoria scrivendo a info@profumidimosto.it o chiamando il 370-1108423).

  • Profumi di Mosto, assaggi di vino e cibo in 21 cantine del Garda: 8 ottobre, 11-18, 30 euro

     

    Domenica 8 ottobre si rinnova l’appuntamento con “Profumi di Mosto”, ormai tradizionale itinerario di fine vendemmia nelle cantine della Valtènesi arrivato al traguardo della 16esima edizione. 21 le aziende che, dalle 11 alle 18, apriranno le porte ai winelover di ogni età, suddivise in tre itinerari articolati fra le colline moreniche del Garda, tra Pozzolengo e San Felice del Benaco, attraverso i comuni dell'entroterra come Calvagese, Bedizzole e Puegnago e quelli rivieraschi come Moniga, Manerba, Padenghe. Ogni cantina proporrà in degustazione due vini, un rosso ed un Chiaretto, prodotti con il  Groppello, vitigno autoctono del territorio, abbinati a piatti della tradizione gastronomica gardesana o a prodotti tipici. Come sempre, tutti i vini proposti in degustazione nel corso della giornata saranno disponibili in degustazione per l’intera giornata anche al grande banco d’assaggio organizzato nella nuova Casa del Vino in Villa Galnica di Puegnago, sede del Consorzio Valtènesi. Per ogni percorso è disponibile un carnet da 9 degustazioni (7 cantine più una cantina jolly scelta da uno degli altri due itinerari più la collettiva di Villa Galnica) al costo di 30 euro compreso il bicchiere, acquistabile il giorno delle manifestazione in ogni cantina dalla quale si sceglierà di partire o anche in prevendita online al prezzo ridotto di 25 euro sul sito www.profumidimosto.it, dove sarà possibile consultare in anteprima i percorsi con i rispettivi  abbinamenti vino-cibo. I carnet acquistati in prevendita saranno ritirabili a Villa Galnica di Puegnago o a Desenzano nel piazzale antistante la stazione di Desenzano. I tagliandi sono acquistabili anche con l’opzione del servizio bus per poter frequentare la manifestazione in piena sicurezza (solo in prevendita fino ad esaurimento posti).



     

  • Rosé Night per gourmet a Puegnago del Garda

    Serata gourmet in rosa a Puegnago del Garda per conoscere e degustare i Chiaretti della Riviera Bresciana del Lago di Garda abbinati alle creazioni gastronomiche di un gruppo di chef del territorio. E’ la “Rosé Night”, in programma per la serata di sabato 26 agosto nella cornice di Villa Galnica.

    L’inizio è previsto per le 19.30 con le Entrée del Chiostro ed una serie di quattro proposte realizzate da altrettanti ristoranti. La degustazione proseguirà nel parco della Villa con il primo piatto ed il dolce.

    La Caffetteria e Pasticceria dell'Ospite di Nadia e Angelo Meloni a Raffa di Puegnago proporrà inoltre il Biscotto di frolla Brutto ma buono, il caffè è firmato dalla Torrefazione Lucaffè di Gianluca Venturelli a Carpenedolo, mentre il pane arriva dal panificio di Pietro Freddi della Pizzeria da Marietta a Gardone Riviera.

    Colonna sonora a cura di Steee Dj.

    Ticket: 20 euro, compreso l’ingresso a “Groppello Experience”, banco d’assaggio di oltre 50 vini rossi a base Groppello ospitato in Villa nell’ambito della Fiera di Puegnago.

    L’evento è a numero chiuso: consigliata la prenotazione su www.passionevaltenesi.it, via mail a nfo@passionevaltenesi.it o telefonicamente al 3701108423 (anche Whatsapp)

     

     

     


  • San Martino della Battaglia, un vino da scoprire

    Quando si parla di vini del lago di Garda, il pensiero non può che correre al Lugana, forse il bianco italiano di maggior successo degli ultimi anni, o al Chiaretto, rosé che esprime una vocazione di tradizioni ultracentenarie. Ma c’è anche una “chicca” che spesso tende a venire dimenticata: il riferimento è al San Martino della Battaglia Doc, che potremmo definire come “l’altro bianco del Garda”. 

  • Spumante Garda Doc, arriva la nuova bollicina del Garda

    E’ stato presentato nei giorni scorsi a Mantova il nuovo Spumante Garda Doc, nuovo brand del Consorzio Garda che debutta sul mercato con l’ambizioso obbiettivo di diventare la “bollicina ufficiale” del lago di Garda. L’area di produzione coincide con il grande anfiteatro naturale del Benaco, con un vigneto da 31 mila ettari vitati per gran parte coltivati in provincia di Verona (27.889) mentre i rimanenti 3211 sono suddivisi tra Mantova e Brescia. Lo Spumante Garda Doc potrà essere prodotto prevalentemente con uve Garganega, Pinot Grigio, Chardonnay e Trebbiano, sia in versione metodo classico che charmat: dopo il debutto mantovano con la Collezione Brut 2016, i primi importanti quantitativi di prodotto potrebbero essere pronti per Natale. Il Consorzio punta ad arrivare in tempi brevi alla soglia dei 20 milioni di bottiglie, partendo dalla scelta di riunire sotto il nuovo marchio gli oltre sette milioni di bottiglie di spumante che a vario titolo vengono già prodotti nell’area gardesana.

     

     

     


  • Sul lago di Garda è tempo di vendemmia

     

    L’estate è ormai alle ultime battute, l’autunno sta per arrivare e sul Garda come ogni anno ha preso il va il rito secolare della vendemmia, dal quale nasceranno i profumati vini del territorio che potremo gustare l’anno prossimo. In particolare nei giorni scorsi sulla colline della Valtènesi, nell’area della riviera bresciana del lago di Garda tra Desenzano e Gardone Riviera, ha preso il via la vendemmia delle uve Doc Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese destinate alla produzione del Chiaretto, a cui seguirà nella seconda metà di settembre la selezione per i rossi. Nonostante il grande caldo dell’estate 2017, le tempistiche sono in linea con la normalità: la raccolta è infatti partita con un anticipo di dieci giorni circa rispetto allo scorso anno, ma solo tre giorni prima rispetto al 2015. Inoltre l’abbassamento delle temperature e le piogge degli ultimi dieci giorni hanno ulteriormente contribuito ad allineare il 2017 ad un’annata normale. Gli esperti prevedono un calo della produzione nell’ordine del -20%, riconducibile in particolar modo alla gelata del 19 aprile. Sul fronte sanitario però l’annata si presenta perfetta: sul lago compessivamente l’andamento vegetativo estivo è stato regolare ed equilibrato, con alternanza ideale tra periodi di caldo e piogge, né troppo abbondanti né troppo scarse, che hanno consentito uno sviluppo ideale delle piante con una riduzione degli interventi antiparassitari nell’ordine del 40%. Le uve si presentano quindi sane ed in perfette condizioni, con un ottimo profilo sia aromatico e con gradi zuccherini in rialzo rispetto alle ultime vendemmie, che fanno prospettare la produzione di vini molto interessanti.

     

     

     

     

     


  • Un brindisi all'estate con il Diamante del Garda

    Compie dieci anni una delle etichette più “gettonate” nella carta dei vini del Giardino dei Limoni: nel ristorante à la carte del Grand Hotel Gardone il Diamante di Comincioli è ormai diventato un classico, che molti nostri ospiti amano ormai abbinare in particolar modo ai piatti tipici legati alle materie prime del territorio. La notizia è che il Chiaretto dell’azienda agricola di Puegnago taglia il traguardo del decennale e festeggia con una “special edition” disponibile proprio da oggi, 21 giugno, per brindare in rosa al Solstizio d’Estate. Ed allora buona estate a tutti ed auguri al Diamante, vino di grandissima eleganza che dimostra tutta la grande vocazionalità del Garda nella produzione di rosé, prodotto esclusivamente da uve a bacca rossa (con in primo piano il Groppello, vitigno autoctono presente ormai solo sulle colline della Valtènesi), che affina in botti di acciaio e garantisce non solo profumi affascinanti ma anche autorevolezza e profondità con una gradazione di 13% vol. Tantissimi i riconoscimenti conquistati in questo decennio: dagli 85 punti assegnati ai Decanter nel 2016 all’Argento agli AWC di Vienna alla Gran Menzione di Vinitaly per i millesimi 2011 e 2008: da gustare preferibilmente con a portate a base di pesce di lago, anche se la sua versatilità consente davvero di poterlo abbinare a 360 gradi.

  • Una "Casa del Vino" per trovare i vini e gli oli extravergine della riviera bresciana del Garda

     

    Importante novità per gli appassionati dei sapori e dei prodotti tipici della riviera bresciana del Garda: a Villa Galnica di Puegnago, sede del Consorzio Valtènesi, è nata la “Casa del Vino”, un nuovo progetto attraverso il quale il Consorzio ha voluto creare un luogo ideale per consentire ad operatori, enoturisti e winelover di conoscere e degustare tutta la produzione del territorio della Riviera del Garda. Sarà aperta ogni giorno dalle 10 alle 17.30 ed oltre ai vini del territorio diventerà un punto di riferimento anche per l’olio Dop grazie alla collaborazione con Aipol, l’associazione dei produttori olivicoli lombardi che ha sede sempre nelle sale di Villa Galnica. La struttura è stata inaugurata ed aperta al pubblico durante la recente Fiera di Puegnago.

     

  • Vini, l’eccellenza del Garda firmata Cà Maiol

    Fra le aziende presenti nella carta de vini del Grand Hotel Gardone con il maggior numero di etichette, spicca senza dubbio Cà Maiol di Desenzano del Garda, una delle cantine più importanti del Lago di Garda con una produzione da 1,8 milioni di bottiglie concentrate in modo particolare sul Lugana ma che si estende anche alla Doc Valtènesi. L’azienda ha radici molto antiche: la Cascina Maiol venne infatti eretta nel 1710 da Sebastiano Maioli, uomo di legge di Desenzano, e negli scavi effettuati sui terreni sono state ritrovate radici di vite. Il Lugana è ovviamente la referenza principale declinata in tre etichette, due delle quali presenti nella carta del Grand Hotel: il Lugana Molin, che lo scorso anno ha conquistato i Tre Bicchieri del Gambero Rosso con la vendemmia 2014, ed il prestigioso Riserva Fabio Contato che prende ovviamente il nome dal proprietario. Di alto profilo anche gli spumanti: il Sebastian Brut è per altro il vino scelto come aperitivo di benvenuto al ristorante Giardino dei Limoni. Ma da provare, per gli appassionati di rosé, è anche l’elegantissimo Valtènesi Chiaretto Roseri, vino dal profilo setoso e suadente che nell’annata 2015 ha saputo conservare un mirabile equilibrio tra acidità, freschezza e morbidezza. Ca’ Maiol firma anche alcuni vini rossi importanti: al Grand Hotel potete degustare il Giomè ed il più corposo Negresco, un prodotto più evoluto capace di appassionare con una struttura ben arrotondata dall’affinamento.

  • Yoga e vino, incontri sul Garda

     

    Un accostamento senza dubbio audace, curioso, per qualcuno forse anche azzardato ma senza dubbio interessante: Yoga e Vino saranno protagonisti di tre incontri in programma in cantine del lago di Garda e del Veronese, a partire dal 29 giugno. L’occasione di ampliare quel rapporto tra “vino e meditazione” già noto a tutti gli appassionati, approfondendo al tempo stesso anche la conoscenza di una disciplina antichissima che richiede un profondo ascolto di sé, così come anche il vino richiede del resto di essere ascoltato. Il circuito “Yoga & Wine Experience” prende il via giovedì 29 al Podere Selva Capuzza di San Martino, una delle più importanti aziende produttrici di Lugana e San Martino della Battaglia Doc; si continua il 30 a Lazise da Masi Tenuta Canova, per concludere a Ospedaletto di Pescantina (provincia di Verona) sabato 1 luglio. Info: http://www.yogajyotim.it/.

     

WEB CAM

Guarda il lago in tempo reale!

Web Cam Gadone Riviera Lago di Garda

COME RAGGIUNGERCI

come raggiungerci divisore

aereo

auto

INFO PRENOTAZIONI

+39 (0) 365 20261

info@grandhotelgardone.it

CONTATTACI

wifiin tutta la struttura

GHG NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato sulle novità del Grand Hotel a Gardone Riviera!

Email non valida
Invalid Input