Articoli

  • A Peschiera il 9 settembre grande degustazione di Lugana con 54 cantine

     E’ fissato per il 9 settembre il tradizionale appuntamento annuale con la grande degustazione di Lugana “Armonie senza tempo”. L’evento è in programma dalle 18 alle 22 a Peschiera nello scenario di un prestigioso sito Unesco come la Caserma Artiglieria di Porta Verona. Le cantine che hanno aderito alla serata sono 54 per un grande banco d’assaggio che consentirà di apprezzare e conoscere il più importante vino bianco del Garda in tutte le sue sfumature e tipologie.
    Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti: per partecipare è necessario procedere alla registrazione online sul sito www.consorziolugana.it.
    Prossimo appuntamento per le celebrazioni del cinquantesimo il 6 ottobre a Sirmione con “Lugana Doc con gusto”, circuito itinerante con abbinamenti tra il vino e la cucina del territorio.

     

  • L’autunno caldo del Lugana dal Garda agli Usa

    Autunno particolarmente intenso per il “fenomeno Lugana”: l’apprezzatissimo vino bianco del lago di Garda, ormai esportato in tutto il mondo per una percentuale pari all’80% della produzione, è protagonista in questi di una serie di iniziative promozionali negli Stati Uniti. Una missione promozionale oltreoceano che prelude ad una nuova degustazione esclusiva sul lago di Garda in programma per fine novembre a Desenzano.

    Insomma, un’agenda particolarmente fitta di appuntamenti, concentrati particolarmente negli Usa dove il Lugana è stato protagonisti di eventi a Chicago e San Francisco prima di approdare dal 2 al 4 novembre all’American Wine Society per festeggiare i primi cinquant’anni della denominazione. Il viaggio è proseguito a Washington il 5 con una Masterclass alla Capital Wine School per studenti del vino, per approdare il 7 a New York in un evento dedicato in particolar modo alla stampa. Particolarmente significativa la tappa conclusiva di Santa Rosa, dove dal 9 al 12 il Consorzo di tutela parteciperà all’edizione 2017 della Wine Bloggers Conference, l’appuntamento che riunisce i maggiori “web guru” del Paese: un’occasione particolare in cui il Lugana si unirà all’intera comunità internazionale del vino per testimoniare, anche con donazioni e gesti concreti, la sua vicinanza alle innumerevoli aziende vitivinicole colpite recentemente dai terribili incendi che hanno devastato la regione della California.

    Ma non è tutto: il 25 infatti il Castello di Desenzano del Garda ospiterà una degustazione riservata a stampa, tecnici ed esperti degustatori intitolata “Le Età del Lugana”, dedicata esclusivamente alle vecchie annate, ai Lugana Riserva ed ai vendemmia tardiva. Fra le grandi caratteristiche del Lugana c’è anche quella di una straordinaria longevità, non del tutto comune fra i bianchi, che spesso porta i vini del territorio ad esprimere il meglio delle loro potenzialità dopo alcuni anni di invecchiamento anche se in realtà il mercato esige e predilige soprattutto il prodotto d’annata. Da qui la scelta del Consorzio di mettere in evidenza questo aspetto con una session di degustazione dedicata per l’appunto all’evoluzione del Lugana nel tempo.

     

     

     

     

     

     


  • L’eccellenza dei vini del Garda nella carta del Grand Hotel Gardone

    I vini del Lago di Garda sono ormai riconosciuti a come un modello di assoluta eccellenza: un’ulteriore testimonianza in questo senso è arrivata dalla settima edizione di “Viniplus”, la guida ai migliori vini della Lombardia pubblicata come ogni anno dalla delegazione regionale dell’Associazione Italiana Sommelier. Il volume ha recensito in totale 233 cantine: i campioni degustati sono stati più di 900. A 124 etichette è andato il massimo riconoscimento delle Quattro Rose Camune: fra queste ben 50 si sono spinte oltre aggiudicandosi il premio speciale della Rosa D’Oro. Anche il Garda è salito su questo podio speciale, conquistando diversi riconoscimenti. Fra i premiati, anche due vini che da tempo sono presenti nella carta dei vini del Grand Hotel Gardone: si tratta del Valtènesi Rosamara 2016 di Costaripa (Moniga), senza dubbio uno dei migliori rosé del territorio che non a caso ha ottenuto l’oro, e il Lugana Molin 2016 di Cà Maiol (Desenzano), premiato con le Quattro Rose Camune. Premi importanti, che offrono conferma anche degli sforzi computi dal Grand Hotel per dare sempre il massimo alla sua clientela.

     

     

     

     

     

     


  • Lugana Molin 2016 ancora al top con i Tre Bicchieri

    Nuova, importante conferma per Cà Maiol, una delle cantine gardesane più presenti nella carta dei vini del Grand Hotel Gardone: la winery di Desenzano del Garda è tornata a conquistare il prestigioso riconoscimento dei Tre Bicchieri della guida Vini d’Italia 2018 del Gambero Rosso con il Lugana Molin 2016, etichetta che già aveva vinto questo premio con le annate 2014 e 2015. Gli esperti del Gambero definiscono questo vino come un “classico della denominazione del Lugana, con un profilo di freschezza e pulizia esemplari”. Un nuovo importante successo per l’azienda di Fabio Contato, la cui maggioranza è stata acquisita quest’anno dal gruppo Santa Margherita, uno dei più importanti brand del mondo del vino italiano. 

  • Lugana, degustazione a Sirmione: 6 ottobre, ore 17-21, ingresso libero con prenotazione obbligatoria

    Nuovo appuntamento gardesano alla scoperta del Lugana: venerdì 6 ottobre è prevista la prima edizione dell’evento “Lugana Doc con Gusto a Sirmione”, nell’ambito delle iniziative di celebrazione dei 50 anni della Doc. Appuntamento in piazzale Porto dalle 17 alle 21, per un itinerario nel quale il Lugana incontrerà i sapori del Garda in abbinamento a specialità della cucina gardesana. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti: è necessario prenotarsi sul sito www.consorziolugana.it. La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo. 

  • Lugana, degustazione a Sirmione: 6 ottobre, ore 17-21, ingresso libero con prenotazione obbligatoria (2)

     

     

    Nuovo appuntamento gardesano alla scoperta del Lugana: venerdì 6 ottobre è prevista la prima edizione dell’evento “Lugana Doc con Gusto a Sirmione”, nell’ambito delle iniziative di celebrazione dei 50 anni della Doc. Appuntamento in piazzale Porto dalle 17 alle 21, per un itinerario nel quale il Lugana incontrerà i sapori del Garda in abbinamento a specialità della cucina gardesana. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti: è necessario prenotarsi sul sito www.consorziolugana.it. La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo. 

     

     

  • Lugana, il 6 ottobre degustazioni e un monumento a Sirmione

    E’ fissata per venerdì 6 ottobre la grande festa d’autunno del Lugana, un evento voluto per festeggiare i 50 anni della denominazione. Duplice l’appuntamento: nel pomeriggio alle 15.30 a Lugana di Sirmione verrà inaugurato in piazza Casagrande il monumento al Luganista, fortemente voluto dal Consorzio in collaborazione con l’amministrazione comunale. Subito dopo, alle 17, ci si sposta direttamente a Sirmione in piazzale Porto per  “Lugana con Gusto a Sirmione”, banco d’assaggio in cui il Lugana nelle sue diverse tipologie (dal 2016 agli affinati passando per lo spumante) verrà abbinato ad assaggi di lago, di terra e vegetariani nel rispetto dei sapori tipici del Garda. La manifestazione chiude alle 21, sarà ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, si terrà anche in caso di maltempo: per partecipare non è più necessario iscriversi online, in quanto le registrazioni verranno effettuate direttamente sul posto.

  • Lugana, un 2016 di grandi successi per il vino bianco del territorio

    Il successo del Lugana non conosce confini: il 2016 è stato un anno trionfale per l’ormai famosissimo vino bianco del lago di Garda, esportato ormai in tutto il mondo con una percentuale del 70% circa. Un prodotto di grandi tradizioni, se si tiene in conto che il 2017 sarà caratterizzato dai festeggiamenti per il primo mezzo secolo della denominazione di origine controllata: la Doc Lugana entrò infatti in vigore nel 1967, e fu la prima ad essere approvata in Lombardia. L’occasione giusta per brindare al successo di un vero e proprio fiore all’occhiello dell’enogastronomia gardesana, presente ormai sulle tavole di tutto il mondo: dalla Germania, il primo mercato, agli Usa, dove nell’autunno del 2016 il Consorzio di Tutela ha organizzato un ambizioso tour promozionale in dieci tappe.

    Finezza, personalità, stretto legame con l’identità territoriale garantita dal vitigno autoctono Turbiana, estrema versatilità negli abbinamenti, con un arco di proposte che va dalle bollicine alla vendemmia tardiva passando per le tipologie classiche: queste le caratteristiche primarie che hanno consentito al Lugana di diventare nel 2016 un fenomeno da 14 milioni di bottiglie (in crescita del 10% sull’anno precedente) e da 150 milioni di fatturato (contro i 135 dell’anno precedente). Anche il vigneto è aumentato fino a 1675 ettari: ma è importante ricordare, come ricorda il presidente del Consorzio Luca Formentini, che questa crescita è avvenuta senza che i confini originari della Doc siano mai stati modificati. Una garanzia per la tipicità e la tradizione di un prodotto che anche nel 2017 si candida ad essere grande protagonista sulle tavole del Garda e del mondo.

  • Perla del Garda, un Lugana da primato in carta al Grand Hotel Gardone

     

    Il lago di Garda sta ormai emergendo a livello mondiale come uno dei territori di grande eccellenza per la produzione di vini: nuove importanti conferme in questo senso arrivano dall’azienda agricola Perla del Garda, che si è imposta con ben tre riconoscimenti all’ultima edizione dei Decanter World Wine Awards di Londra, la più grande competizione enologica mondiale lanciata nel 2004 dalla rivista specializzata inglese Decanter.

  • Spumante Garda Doc, arriva la nuova bollicina del Garda

    E’ stato presentato nei giorni scorsi a Mantova il nuovo Spumante Garda Doc, nuovo brand del Consorzio Garda che debutta sul mercato con l’ambizioso obbiettivo di diventare la “bollicina ufficiale” del lago di Garda. L’area di produzione coincide con il grande anfiteatro naturale del Benaco, con un vigneto da 31 mila ettari vitati per gran parte coltivati in provincia di Verona (27.889) mentre i rimanenti 3211 sono suddivisi tra Mantova e Brescia. Lo Spumante Garda Doc potrà essere prodotto prevalentemente con uve Garganega, Pinot Grigio, Chardonnay e Trebbiano, sia in versione metodo classico che charmat: dopo il debutto mantovano con la Collezione Brut 2016, i primi importanti quantitativi di prodotto potrebbero essere pronti per Natale. Il Consorzio punta ad arrivare in tempi brevi alla soglia dei 20 milioni di bottiglie, partendo dalla scelta di riunire sotto il nuovo marchio gli oltre sette milioni di bottiglie di spumante che a vario titolo vengono già prodotti nell’area gardesana.

     

     

     


  • Vini, l’eccellenza del Garda firmata Cà Maiol

    Fra le aziende presenti nella carta de vini del Grand Hotel Gardone con il maggior numero di etichette, spicca senza dubbio Cà Maiol di Desenzano del Garda, una delle cantine più importanti del Lago di Garda con una produzione da 1,8 milioni di bottiglie concentrate in modo particolare sul Lugana ma che si estende anche alla Doc Valtènesi. L’azienda ha radici molto antiche: la Cascina Maiol venne infatti eretta nel 1710 da Sebastiano Maioli, uomo di legge di Desenzano, e negli scavi effettuati sui terreni sono state ritrovate radici di vite. Il Lugana è ovviamente la referenza principale declinata in tre etichette, due delle quali presenti nella carta del Grand Hotel: il Lugana Molin, che lo scorso anno ha conquistato i Tre Bicchieri del Gambero Rosso con la vendemmia 2014, ed il prestigioso Riserva Fabio Contato che prende ovviamente il nome dal proprietario. Di alto profilo anche gli spumanti: il Sebastian Brut è per altro il vino scelto come aperitivo di benvenuto al ristorante Giardino dei Limoni. Ma da provare, per gli appassionati di rosé, è anche l’elegantissimo Valtènesi Chiaretto Roseri, vino dal profilo setoso e suadente che nell’annata 2015 ha saputo conservare un mirabile equilibrio tra acidità, freschezza e morbidezza. Ca’ Maiol firma anche alcuni vini rossi importanti: al Grand Hotel potete degustare il Giomè ed il più corposo Negresco, un prodotto più evoluto capace di appassionare con una struttura ben arrotondata dall’affinamento.

WEB CAM

Guarda il lago in tempo reale!

Web Cam Gadone Riviera Lago di Garda

COME RAGGIUNGERCI

come raggiungerci divisore

aereo

auto

INFO PRENOTAZIONI

+39 (0) 365 20261

info@grandhotelgardone.it

CONTATTACI

wifiin tutta la struttura

GHG NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato sulle novità del Grand Hotel a Gardone Riviera!

Email non valida
Invalid Input

Confronta le nostre tariffe con quelle delle agenzie

Viaggiatore informato, viaggiatore soddisfatto!

Il prezzo si riferisce a: soggiorno in data odierna / 2 adulti / camera e colazione.

Vuoi confrontare un altro periodo?

SITO UFFICIALE

Grand Hotel Gardone

IN OMAGGIO
Miglior prezzo garantito online
Cancellazione gratuita fino a 2 giorni prima dell'arrivo

Booking.com
Expedia
Hotels.com