Articoli

  • LP, una notte a Gardone tra il fascino del Grand Hotel ed un bicchiere di Chiaretto

    Il ciclone LP si è abbattuto su Gardone Riviera ed ha indubbiamente lasciato il segno: il Vittoriale era stipato fino all’ultimo buco disponibile per il concerto della star americana (ma di ascendenze italiane), andato in scena la sera del 26 luglio davanti ad un pubblico in delirio. Un concerto ormai sold out da settimane, che ha confermato la particolare dedizione della platea italiana per questo vero e proprio fenomeno della musica pop, esploso nell’estate del 2016 con il successo del tormentone “Lost on you”. Per il suo breve soggiorno sul lago di Garda LP ha scelto il Grand Hotel Gardone, dove ha avuto modo di rilassarsi con il suo staff sia nelle fasi immediatamente precedenti l’esibizione che in quelle successive. Laura (questo il suo vero nome) è rimasta affascinata dall’atmosfera unica del Grand Hotel, soffermandosi ad osservare il panorama ed apprezzando i prodotti locali come ad esempio il Chiaretto, il grande rosé della riviera gardesana. “Un grande personaggio – ha commentato la proprietaria del Grand Hotel Orietta Mizzaro, nella foto insieme ad LP sulla passeggiata a bordo lago del Grand Hotel -. Disponibile, sorridente, ha saputo mettere tutti a proprio agio: non la dimenticheremo facilmente”. E a lungo la ricorderà senza dubbio anche la platea del Vittoriale, ipnotizzata dal suo carisma e soprattutto dalla straordinaria performance vocale con la quale ha incantato il pubblico sfoderando i suoi successi, da “Muddy Waters” a “Other People” fino all’immancabile “Lost on you”, che ha sigillato questa straordinaria notte gardesana con la sua struggente melodia.

     

     

     


  • Perla del Garda, un Lugana da primato in carta al Grand Hotel Gardone

     

    Il lago di Garda sta ormai emergendo a livello mondiale come uno dei territori di grande eccellenza per la produzione di vini: nuove importanti conferme in questo senso arrivano dall’azienda agricola Perla del Garda, che si è imposta con ben tre riconoscimenti all’ultima edizione dei Decanter World Wine Awards di Londra, la più grande competizione enologica mondiale lanciata nel 2004 dalla rivista specializzata inglese Decanter.

  • San Martino della Battaglia, un vino da scoprire

    Quando si parla di vini del lago di Garda, il pensiero non può che correre al Lugana, forse il bianco italiano di maggior successo degli ultimi anni, o al Chiaretto, rosé che esprime una vocazione di tradizioni ultracentenarie. Ma c’è anche una “chicca” che spesso tende a venire dimenticata: il riferimento è al San Martino della Battaglia Doc, che potremmo definire come “l’altro bianco del Garda”. 

  • Sapore di Lago con il Luccio del Grand Hotel

    Fra i grandi piaceri di una vacanza al Gran Hotel Gardone di Gardone Riviera, c’è quel senso di beatitudine, esclusività e privilegio dati da un aperitivo sorseggiato a bordo lago, o da una cena al tramonto di fronte alle acque placide ed azzurre del grande Benaco. Sensazioni uniche, che diventano ancora più intense se associate ad un’esperienza gastronomica profondamente legata al territorio come quella garantita dal nostro ristorante à la carte Giardino dei Limoni, dove in questi giorni la nostra squadra di cucina è già al lavoro per impostare la carta della stagione 2017 in vista dell’ormai prossima riapertura. Di certo un piatto che non potrà mancare all’appello è il Luccio in Salsa di Capperi e Acciughe alla Gardesana, che in un certo senso rappresenta una bandiera delle tradizioni culinarie gardesane: un emblema di tipicità che nasce dall’acume con il quale già anticamente i pescatori lacustri sapevano elaborare un pesce povero del lago come il Luccio, oggi molto ricercato sia per la qualità delle sue carni che per il suo impeccabile profilo nutrizionale. In questa ricetta classica non c’è molto da aggiungere per ottenere il massimo dei risultati, tranne una salsa a base di capperi di Maderno e di acciughe, due elementi dal sapore deciso e penetrante che controbilanciano in maniera netta la naturale delicatezza del pesce. Ne esce un piatto di appagante semplicità, al suo meglio nell’obbligato abbinamento con un Lugana strutturato od un Chiaretto giovane, di marcata sapidità ed accentuata acidità.

     

  • Se l'olio del Garda sposa la dolcezza

    Fare cucina creativa del territorio significa anche e soprattutto riuscire ad immaginare nuovi impieghi per i prodotti che marcano in profondità la tradizione di un luogo, immaginandoli in ruoli a loro non consoni o in inediti ma stuzzicanti abbinamenti. Nelle cucine del Grand Hotel Gardone sperimentiamo quotidianamente queste avventurose combinazioni, partendo spesso dai più importanti sapori primari gardesani. Come l’olio di oliva extravergine, ad esempio: un prodotto per il quale il Benaco è conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, alla base di una cucina che ha nella delicatezza dei pesci d’acqua dolce oltre che nella leggerezza delle carni da cortile due dei suoi pilastri indiscutibili. Ma l’olio del Garda da qualche tempo a questa parte ha finito con lo sconfinare sempre più anche nel mondo della pasticceria, diventando un ricercato ingrediente sia di deliziosi gelati che di elaborati dessert.

  • Steve Winwood al Vittoriale, notte da sogno al Grand Hotel in palio per gli spettatori

    Il Grand Hotel di Gardone Riviera vanta senza dubbio da sempre un legame particolare con l’Inghilterra, fin dai tempi in cui Winston Churchill fu nostro ospite nel 1949. Anche per questo abbiamo deciso di celebrare con un premio speciale l’arrivo a Gardone Riviera di un’icona del rock inglese come Steve Winwood: fra tutti gli spettatori che parteciperanno al concerto del grande musicista, in programma per domenica 16 luglio al Vittoriale di Gardone Riviera, verrà infatti estratta una notte da sogno al Grand Hotel, da sempre emblema di eleganza e stile. Il premio consiste nel pernottamento in una bellissima camera doppia superior con balcone vista lago e una cena con menu degustazione al Giardino dei Limoni, l’esclusivo ristorante à la carte dell’hotel. Il nome del fortunato verrà annunciato domenica sera prima del concerto, e dopo l’esibizione avremo l’onore di consegnare personalmente il premio al vincitore. Il nostro modo per rendere omaggio ad un grande della musica che, dopo tanti anni di carriera, riesce ancora a sorprendere ed emozionare.

     


  • Su Gardone sventola ancora la Bandiera Blu

    Gardone Riviera mantiene il primato della Bandiera Blu: anche quest’anno la “città giardino” del Lago di Garda si è vista rinnovare anche quest’anno il prestigioso riconoscimento, assegnato per la pulizia delle sue acque, l’efficienza dei servizi ed il rispetto dell’ambiente. Gardone si conferma l’unico comune della Lombardia, nonché l’unico dell’intero lago di Garda, ad aver ottenuto questo importante vessillo, che va ad aggiungersi alla Bandiera Arancione del Touring, alla Bandiera Verde della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), alle Quattro Vele di Legambiente. Il paese è stata inoltre inserito nel prestigioso club dei “Borghi più Belli d’Italia”, nato nel 2001 con l’obbiettivo di promuovere il grande patrimonio di tradizioni e bellezza rappresentato dai piccoli centri italiani: un’ulteriore conferma di come Gardone Riviera si confermi ormai a tutti gli effetti come una delle mete imperdibili del turismo italiano.

  • Un Dannunziano da sorseggiare a bordo lago

    Con l’arrivo di luglio, l’estate è ufficialmente entrata nel vivo: tempo di godersi la bella stagione, le lunghe sere calde e profumate ed il clima avvolgente del lago di Garda. Sensazioni uniche che al Grand Hotel Gardone cerchiamo ogni giorno di esaltare con quei piccoli dettagli capaci di fare la differenza. Per esempio con un cocktail inebriante e vellutato da sorseggiare a bordo lago, contemplando il magnifico spettacolo della natura. Ed al Grand Hotel il cocktail ufficiale è il Dannunziano, un’invenzione del nostro barman Massimo Mennella che testimonia l’importanza del legame con Gabriele D’Annunzio, grande figura della letteratura italiana del ‘900 il cui spirito domina ancor oggi l’atmosfera di Gardone Riviera, e che fu ospite del nostro albergo nel 1921 per alcuni mesi in attesa della fine dei lavori al futuro Vittoriale degli Italiani. “Il Dannunziano – racconta Massimo Mennella – è nato nell’ottobre 2002 per commemorare il gemellaggio tra Gardone Riviera e la città di Pescara, luogo di nascita di D’Annunzio, In tale occasione ci fu l’incontro tra i sindaci e i rispettivi consiglieri dei due centri ai quali per primi fu proposto il cocktail. Visto il successo riscosso fu inserito stabilmente nella Carta dei drinks del locale Winnie’s Bar, American bar del Grand Hotel Gardone dove appunto si tenne il gemellaggio”.

    Questa la ricetta: 3/10 di mirtilli freschi centrifugati, 1/10 di Aurum (che è un po’ il Gran Marnier italiano: un delizioso liquore al gusto di arancia prodotto per l’appunto a Pescara), 6/10 di Pol  Roger, champagne della Maison GHG. Viene servito in un tipico bicchiere tipo Bellini ed il colore, per i suoi toni un po’ cupi, ricorderà a molti appunto gli interni del Vittoriale, ultima dimora del Vate.

  • Un dolce Natale ricordando il Grand Hotel

    Anche il lago di Garda si sta avvicinando a grandi passi all’immancabile appuntamento con il Natale: una festa da celebrare in famiglia, secondo le tradizioni, ma concedendosi anche qualche golosa trasgressione. Niente di meglio quindi che una ricetta del nostro mastro pasticcere per ricordare i caldi giorni dell’estate 2016 festeggiando al tempo stesso l’arrivo del nuovo anno. Senza dubbio uno dei dolci di maggior successo della scorsa stagione, questo Tortino alla Crema di Limone del Garda in salsa ai Frutti di Bosco e Bergamotto ha rappresentato la volontà della nostra cucina di raccontare i sapori del territorio gardesano in modo nuovo, con l’obbiettivo di offrire ai nostri ospiti un’esperienza sensoriale completa del lago di Garda, capace di coinvolgere non solo il cuore ma anche il palato. In questo caso, l’idea è stata quella di ripescare gli inimitabili aromi degli agrumi del Garda, in particolare del limone, alla base di una crema che avvolge una friabile pasta frolla adagiata su una salsa molto delicata. Una creazione equilibrata, perfetta sia davanti ad un tramonto estivo che da gustare…. sotto l’albero.

  • Un dolce ricordo dal Garda per trascorrere l'inverno

    Il primo mese del 2017 se n’è già andato, ed il ritorno della bella stagione si avvicina con passo sempre più rapido: tempo di tornare a pensare alle vacanze sul lago di Garda, che in questi giorni sembra quasi addormentato sotto una coltre nebbiosa, tipica di un inverno che ha fatto registrare temperature insolitamente rigide. Insomma, sole e caldo sono ancora lontani, ed allora niente di meglio che consolarsi con un grande dessert italiano firmato  Grand Hotel Gardone. Nelle nostre cucine lo chef pasticcere è già al lavoro per perfezionare il menù per la stagione 2017: e fra le proposte non potrà assolutamente mancare la straordinaria Trilogia Golosa che già tanto successo ha riscosso nella scorsa annata. Si tratta di un dolce davvero “pirotecnico”, dedicato senza riserve ai golosi di ogni età: un abbraccio di delizie che unisce il “Soffiato” al Cioccolato, un soffice assaggio di Cremoso al Limone ed un Budino al Mascarpone in un mélange di gusti non solo raffinato ed appagante ma anche di estrema delicatezza. Quale modo migliore per lasciar scorrere velocemente i giorni freddi di questi ultimi scampoli d’inverno e sognare il prossimo soggiorno a Gardone Riviera?

  • Un pizzico di grandeur austriaca nelle origini del Grand Hotel

    Il Grand Hotel Gardone, come sanno bene tutti i nostri ospiti, non è un albergo come tutti gli altri. E questa caratteristica di unicità è in parte collegata al prestigioso retaggio storico di questa struttura, che ha radici fortemente collegate all’Austria: era infatti austriaco l’ideatore della struttura, ovvero l’ingegnere Luigi Wimmer. Nato a Retz nel 1842, morì nel 1883 a soli 41 anni, senza poter vedere la struttura che aveva immaginato né avviare l’attività alberghiera che aveva sognato proprio a Gardone Riviera, dove si era ritirato con la moglie e le due figlie a causa della salute precaria. A quell’epoca infatti in molti si mettevano in viaggio dalla Mitteleuropa verso il Garda per contrastare le malattie polmonari durante i mesi invernali. Per questo Wimmer, che di Gardone divenne anche sindaco, pensò che un grande albergo sarebbe stato un’idea vincente. Ed aveva ragione: fu lui di fatto, come riconosciuto dagli storici, ad avviare la trasformazione del paese in stazione climatica invernale mitteleuropea. Non a caso ancor oggi la piazzetta del lungolago è intitolata alla sua memoria. Molti ospiti illustri furono richiamati a Gardone sull’onda della sua intuizione: dal Premio Nobel per la letteratura Paul Heyse (romanziere tedesco che nel Gran Hotel ambientò una delle sue “Novelle Gardesane”) o Re Giorgio di Sassonia (nel 1903), o lo scrittore Vladimir Nabokov, l’autore del celeberrimo “Lolita”.

  • Una coppa di Pol Roger al Winnie's Bar per brindare all'estate

    Al Grand Hotel Gardone amiamo rispettare le tradizioni. Fra di esse, ve n’è una introdotta anni fa da un grande personaggio della storia del ‘900: il riferimento è naturalmente a Winston Churchill, che come noto fu ospite dell’albergo nel lontano mese di luglio del 1949. Il soggiorno gardesano del grande statista inglese ha lasciato tracce indelebili a Gardone: in particolar modo nel nostro Grand Hotel, che ha dedicato alla sua memoria il Winnie’s Bar, l’american bar dove in quella lontana vacanza di 68 anni fa sir Churchill amava trascorrere i momenti di relax in fumando il sigaro e sorseggiando il suo amatissimo Pol Roger. Una preferenza, quest’ultima, cui il Grand Hotel Gardone si è mantenuto fedele nel tempo eleggendo questa prestigiosa etichetta al ruolo di champagne ufficiale della maison. Ma chi era Pol Roger? Nato nel 1831, figlio di un avvocato, cominciò a lavorare come commerciante di vini aprendo la sua personale casa produttrice nel 1849 ad Epernay, nel cuore della regione della Champagne. Le prime bottiglie vennero commercializzate nel 1853 e il successo fu immediato: Pol Roger ricevette un mandato imperiale per la corte austro-ungarica, e tuttora detiene il mandato reale come fornitore di champagne della regina Elisabetta II. Oggi il brand è ancora di proprietà e gestito da discendenti di Pol Roger: la produzione ammonta a circa 110 mila casse e l’etichetta di maggior prestigio è proprio la Vintage Cuvéè Sir Winston Churchill, cui si aggiungono anche altre sei tipologie. Sembra che il Pol Roger sia divenuto lo champagne preferito di Churchill fin dal 1908: ed a proposito del grande vino francese, lo statista inglese era solito ripetere la massima napoleonica “Nella vittoria lo meriti, nella sconfitta ne hai bisogno”. Da qui prese il via un intreccio storico che dura per l’appunto ancora oggi. Una curiosità: nel 1965, anno della scomparsa di Churchill, la Pol Roger mise una striscia nera sulle etichette delle bottiglie spedite nel Regno Unito in segno di lutto.

  • Vini, l’eccellenza del Garda firmata Cà Maiol

    Fra le aziende presenti nella carta de vini del Grand Hotel Gardone con il maggior numero di etichette, spicca senza dubbio Cà Maiol di Desenzano del Garda, una delle cantine più importanti del Lago di Garda con una produzione da 1,8 milioni di bottiglie concentrate in modo particolare sul Lugana ma che si estende anche alla Doc Valtènesi. L’azienda ha radici molto antiche: la Cascina Maiol venne infatti eretta nel 1710 da Sebastiano Maioli, uomo di legge di Desenzano, e negli scavi effettuati sui terreni sono state ritrovate radici di vite. Il Lugana è ovviamente la referenza principale declinata in tre etichette, due delle quali presenti nella carta del Grand Hotel: il Lugana Molin, che lo scorso anno ha conquistato i Tre Bicchieri del Gambero Rosso con la vendemmia 2014, ed il prestigioso Riserva Fabio Contato che prende ovviamente il nome dal proprietario. Di alto profilo anche gli spumanti: il Sebastian Brut è per altro il vino scelto come aperitivo di benvenuto al ristorante Giardino dei Limoni. Ma da provare, per gli appassionati di rosé, è anche l’elegantissimo Valtènesi Chiaretto Roseri, vino dal profilo setoso e suadente che nell’annata 2015 ha saputo conservare un mirabile equilibrio tra acidità, freschezza e morbidezza. Ca’ Maiol firma anche alcuni vini rossi importanti: al Grand Hotel potete degustare il Giomè ed il più corposo Negresco, un prodotto più evoluto capace di appassionare con una struttura ben arrotondata dall’affinamento.

  • Vittoriale in festa nella giornata del 1 giugno

     

    A Gardone Riviera c’è “Un immenso desiderio di festa”: questo il nome dell’evento straordinario con il quale, nella giornata che anticipa la ricorrenza della festa della Repubblica Italiana, il Vittoriale degli Italiani offrirà al suo pubblico l’ingresso gratuito al parco del sito monumentale dall’apertura del primo giugno sino a sera e alla notte (ultimo accesso 23.30). Il tutto con un programma ricco di appuntamenti che si concluderà con la serata “Notturnale Tener-a-mente”, tre concerti dal vivo in altrettante zone del parco: si comincia alle 22.30 alla Regia Nave Puglia con la travolgente Banda Osiris, si continua alla Fontana del Delfino con il Silent WiFi Concert di Andrea Vizzini alle 23.30 per concludere a mezzanotte e mezzo sul  palco dell’Anfiteatro con il pianista Cesare Picco feat Painè Cuadrelli in “Cosmology of Bach”. Anche i concerti saranno ad ingresso gratuito. La festa sarà arricchita dalla Mostra su Pascoli e d’Annunzio che salda l’unione fra le due Fondazioni a loro dedicate e rinnova il legame dei due poeti così lontani e tanto vicini: Magnifiche Presenze, a Villa Mirabella, propone lettere dei due poeti, documenti e soprattutto delle ricercate fotografie di Caterina Salvi Westbrookeche ritraggono ed esaltano le dimore dei due poeti, e i  fotogrammi pittorici di Sandra Rigali: una carrellata di volti, relazioni, amicizie e carteggi che abbraccia la vita privata e intellettuale dei due protagonisti.  Nel corso della giornata verrà anche presentata la nuova app “Il Vittoriale”, che consentirà di visitare Parco e Prioria del Vittoriale utilizzando il proprio telefono come una sorta di audio-video guida tascabile. Sarà inoltre possibile visitare la Prioria in notturna dalle 20 alle 23 (ultimo ingresso) con ticket a 13 euro.

  • Vittoriale, ecco il primo nome del Festival 2017

    Natale deve ancora arrivare, ma al Vittoriale di Gardone Riviera si sta già pianificando la colonna sonora della prossima estate: il primo nome annunciato per l’edizione 2017 del festival Tener-A-Mente è quello degli inglesi Elbow, che si esibiranno sul palco dell’anfiteatro dannunziano la sera del prossimo 15 luglio.

    Raffinati, eleganti, ricercati, attivi già dagli anni ’90, gli Elbow sono un gruppo che in patria ha già conquistato alcuni fra i riconoscimenti più prestigiosi, tra cui anche due Ivor Novello, un Brit Award ed un Mercury Award. Il prossimo 3 febbraio pubblicheranno il loro settimo disco in studio, intitolato “Little Fictions”, che sarà presentato con un tour internazionale destinato per l’appunto ad approdare anche sulle rive del Garda.

    Questa quindi la prima anticipazione per il nuovo cartellone del grande festival di musica e spettacolo di Gardone Riviera, che punta a migliorare i già ottimi risultati dell’estate 2016 segnata da ben nove concerti sold out ed un totale di 16 mila spettatori arrivati da tutto il mondo. I biglietti per il concerto degli Elbow saranno disponibili in prevendita a partire dalle 10 di lunedì 19 dicembre: si potranno trovare sul sito anfiteatrodelvittoriale.it o su  Ticketone con prezzi che vanno da 60 a 35 euro.

  • Vittoriale, ecco la prima mostra del 2018

    L’estate è terminata da poco più di un mese, ma già al Vittoriale di Gardone Riviera c’è fermento per la prima mostra del 2018: un’esposizione davvero molto singolare che sarà inaugurata il prossimo mese di marzo e sarà intitolata “D’Annunzio e l’arte del profumo: Odorarius Mirabilis”.

    Fortemente voluta dal presidente Giordano Bruno Guerri, la mostra si preannuncia come una vera e propria festa dei sensi in nome del poeta D’Annunzio, per il quale “il profumo è tutto e tutto è nel profumo”.

    Il progetto della mostra approfondisce una storia finora inesplorata: l’obbiettivo è quello di “restituire il profumo al Vate”, così come è sempre stato presente nella sua vita, ricostruendo l’intero universo olfattivo del Poeta, del Dandy, del Guerriero e del Profumiere d’Annunzio.

    L’evento rappresenterà la terza (e ultima) tappa di un percorso partito con la profumazione della Prioria (11 marzo 2017) mediante quattro postazioni con diffusori a ciclo continuo, e proseguito con la nascita della linea ispirata al Vate, Odorarius Mirabilis (1 giugno 2017) comprensiva di quattro fragranze: Aqua Nuntia, visione dell’antico; Ermione, gioia spirituale; Divina Musa, irradiazione del mistero; Il Piacere, inno alla voluttà.
    Insomma, un primo pretesto per scegliere anche il prossimo anno il lago di Garda per una vacanza, ed in particolar modo il Grand Hotel Gardone, dal quale il Vittoriale è raggiungibile volendo anche con una suggestiva passeggiata di pochi minuti,

     

     

     


  • Vittoriale, ecco le ultime novità della stagione

    Il Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera saluta la fortunata estate 2017 con l’evento “Anche un’Italia che”, in programma per sabato 16 dalle 18. Molte le novità che verranno presentate nel corso della festa: dal nuovo museo “L’Automobile è femmina” dedicato ad una delle più grandi passioni dell’antico padrone di casa, il grande  poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio, alla riapertura della spettacolare terrazza Schifamondo, dalla donazione di una serie di documenti autografi al nuovo bookshop fino alla presentazione del portale Genio Vagante, dedicato ai giovani italiani che si fanno onore all’estero. Sarà anche l’ultima l’ultima occasione per partecipare al Notturnale, le speciali visite serali agli spazi del Vittoriale organizzate in occasione della recente inaugurazione del nuovo percorso di illuminazione esterna, prenotabili online sul sito www.vittoriale.it.

     

     


  • Vittoriale, estate 2018 all'insegna delle novità

    Tante le sorprese che il Vittoriale di Gardone Riviera ha in serbo anche quest’anno per i tanti visitatori che sceglieranno la città-giardino come meta delle proprie vacanze estive, magari scegliendo di soggiornare al Grand Hotel Gardone, simbolo del turismo gardesano da oltre 130 anni.

    Le novità sono state anticipate nei giorni scorsi nell’ambito della festa “Capolavorando”, che ogni anno celebra il duplice anniversario di nascita e morte del Vate Gabriele D’Annunzio (12 marzo 1863-1 marzo 1938). Nell’occasione sono state presentate una serie di nuove opere donate alla casa-museo che andranno ad arricchire ulteriormente la collezione visitabile: Al termine dell'adolescenza, opera scultorea di Paolo Borghi, I Levrieri, dipinto di Maurizio Boscheri, Il peso del tempo sospeso di Stefano Bombardieri e ancora Ermione di Carlo Previtali, i plastici di Fiume realizzati da Giancarlo Stival e l’opera di Roberto Massussi d'Annunzio in uno spillo.

    Una vera e propria personale è invece quella dedicata al giovane artista Quirino Gnutti, le cui tele monumentali dipinte in acrilico su velluto saranno esposte nella sala dedicata al motoscafo antisommergibile utilizzato da d'Annunzio in occasione della Beffa di Buccari, dove rimarranno esposte fino all'1 dicembre 2018. La mostra, curata nella direzione artistica da Sara Pallavicini, Giovanni C. Lettini e Stefano Morelli, espone opere che toccano i temi più vicini all'artista che ricrea una sorta di nuovo universo, da cui il titolo L'illusione del mio tempo.

    Vengono inoltre restituiti al pubblico due importanti punti della dimora dannunziana, ovvero il Ponte dei Conigli e il Ponte della Fortuna, tornati allo splendore originario dopo aver subito lo spoglio delle decorazioni. Infine una nuova curiosa esposizione permanente dal titolo ironico “Gabbriele Dannuncio”, esposizione di falsi autografi il cui commercio è stato stroncato con azione giudiziaria intrapresa dal Vittoriale stesso a difesa della storia e della memoria.

     

     

     

     

     

     

     

     


  • Vittoriale, grandi novità per la stagione 2017

    Il Vittoriale di Gardone Riviera annuncia nuove sorprese per la stagione 2017: il giardino della casa museo (già eletto Parco più bello d’Italia” nel 2012) si arricchirà di nuove opere che andranno ad affiancarsi alle tante che nel corso degli anni lo hanno trasformato in un vero e proprio museo en plein air. La presentazione ufficiale è prevista l’11 marzo con la festa “Ho cercato l’armonia”, nel corso della quale verrà rivelato il nuovo percorso di sculture d’arte contemporanea creato nel parco.  Ugo Riva, Girolamo Ciulla, Federico Severino, Michela Benaglia, Dario Tironi e Cesare Inzerillo sono gli artisti le cui autori di sculture, fotografie e bassorilievi che renderanno ancor più appassionante la visita del Vittoriale a tutti i visitatori che anche quest’estate sceglieranno Gardone Riviera come meta per le loro vacanze (con l’occasione vi ricordiamo che il grande complesso monumentale si trova a poca distanza dal nostro Grand Hotel, dal quale può anche essere raggiunto comodamente a piedi).

  • Vittoriale, tutto esaurito per la star LP

    E’ uno dei fenomeni musicali del momento: un’artista americana di origini italiane che fra pochi giorni arriverà anche a Gardone Riviera con il suo tour. Il riferimento è a LP, alias Laura Pergolizzi, cantante esplosa in tutto il mondo nell’estate del 2016 con la struggente melodia di “Lost on you”. Mercoledì prossimo, 26 luglio, canterà al Vittoriale nell’ambito del festival “Tener-A-Mente 2017”, ma il suo concerto è già sold out da settimane e si preannuncia fin d’ora come il più grande successo di questa stagione gardonese così ricca di grande musica. L’arrivo sulle sponde del Garda di LP ha scatenato una vera e propria corsa all’ultimo biglietto, a conferma dell’amore che la grande platea italiana ha fin dall’inizio dimostrato per questa artista sulle scene ormai da 16 anni, ma solo recentemente balzata agli onori delle cronache. L’appuntamento al Vittoriale rientra nell’ambito di un tour di ben sette date partito il 3 luglio da Roma e destinato a chiudersi il 1 agosto a Napoli: in scaletta ovviamente le canzoni dell’ultimo disco “Lost on you” tra cui anche “Other People”, altro grande hit internazionale arrivato a confermare che LP non era certo un fuoco di paglia ma un’artista capace di lasciare una traccia importante nel cuore del pubblico occidentale.

     

     


WEB CAM

Guarda il lago in tempo reale!

Web Cam Gadone Riviera Lago di Garda

COME RAGGIUNGERCI

come raggiungerci divisore

aereo

auto

INFO PRENOTAZIONI

+39 (0) 365 20261

info@grandhotelgardone.it

CONTATTACI

wifiin tutta la struttura

GHG NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato sulle novità del Grand Hotel a Gardone Riviera!

Email non valida
Invalid Input