Articoli

  • Chiaretto, il vino di una notte... e degli innamorati

    Fra pochi giorni si celebra in tutto il mondo il giorno di San Valentino: e sul lago di Garda la tradizionale festa degli innamorati coincide anche con l’arrivo sul mercato del Valtènesi Chiaretto, il rosé della riviera bresciana del lago di Garda. Si tratta di un vino unico al mondo in quanto prodotto con il vitigno autoctono Groppello: un’uva ormai rara, di cui rimangono solo 400 ettari coltivati per l’appunto in questa zona del Benaco.

    In onore a San Valentino, la nascita del Chiaretto è per altro legata ad una lontana storiad’amore: quella tra la nobildonna gardesana Amalia Brunati ed il Senatore veneziano Pompeo Molmenti, che si sposarono nel 1885, Fu nei possedimenti dei  Brunati a Moniga del Garda che il senatore, grande appassionato di vini francesi, mise ufficialmente a punto il metodo produttivo del Chiaretto, la cui produzione però era diffusa da tempi ancor più antichi e per l’esattezza dal ‘500.

    Il segreto del Valtènesi Chiaretto sta tutto nelle poche ore di contatto tra il mosto e le bucce delle uve rosse vendemmiate a settembre: nel corso del rito della svinatura notturna, i cantinieri devono sintetizzare in pochi cruciali istanti tutta la loro esperienza, catturando la freschezza ed il temperamento del territorio. Il risultato è un rosè sapido, fragrante e fresco di note fruttate in gioventù, ma capace di acquisire armonia, eleganza ed equilibrata complessità in pochi anni di affinamento. Un vino di grandi tradizioni, ma anche in perfetta sintonia con il gusto del consumatore moderno, in particolare per la grande versatilità negli abbinamenti a tavola, che vanno dagli antipasti ai primi (con particolare riferimento ai risotti) per arrivare al pesce di lago ed ai piatti a base di carne bianca. Insomma, un vero e proprio vino da tutto pasto, che anche nella prossima stagione potrete degustare in tutta la sua freschezza nei nostri ristoranti: anche quest’anno infatti il Chiaretto sarà presente in carta con alcune delle cantine più prestigiose del territorio. 

  • Rosé Night per gourmet a Puegnago del Garda

    Serata gourmet in rosa a Puegnago del Garda per conoscere e degustare i Chiaretti della Riviera Bresciana del Lago di Garda abbinati alle creazioni gastronomiche di un gruppo di chef del territorio. E’ la “Rosé Night”, in programma per la serata di sabato 26 agosto nella cornice di Villa Galnica.

    L’inizio è previsto per le 19.30 con le Entrée del Chiostro ed una serie di quattro proposte realizzate da altrettanti ristoranti. La degustazione proseguirà nel parco della Villa con il primo piatto ed il dolce.

    La Caffetteria e Pasticceria dell'Ospite di Nadia e Angelo Meloni a Raffa di Puegnago proporrà inoltre il Biscotto di frolla Brutto ma buono, il caffè è firmato dalla Torrefazione Lucaffè di Gianluca Venturelli a Carpenedolo, mentre il pane arriva dal panificio di Pietro Freddi della Pizzeria da Marietta a Gardone Riviera.

    Colonna sonora a cura di Steee Dj.

    Ticket: 20 euro, compreso l’ingresso a “Groppello Experience”, banco d’assaggio di oltre 50 vini rossi a base Groppello ospitato in Villa nell’ambito della Fiera di Puegnago.

    L’evento è a numero chiuso: consigliata la prenotazione su www.passionevaltenesi.it, via mail a nfo@passionevaltenesi.it o telefonicamente al 3701108423 (anche Whatsapp)

     

     

     


  • Sul lago di Garda è tempo di vendemmia

     

    L’estate è ormai alle ultime battute, l’autunno sta per arrivare e sul Garda come ogni anno ha preso il va il rito secolare della vendemmia, dal quale nasceranno i profumati vini del territorio che potremo gustare l’anno prossimo. In particolare nei giorni scorsi sulla colline della Valtènesi, nell’area della riviera bresciana del lago di Garda tra Desenzano e Gardone Riviera, ha preso il via la vendemmia delle uve Doc Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese destinate alla produzione del Chiaretto, a cui seguirà nella seconda metà di settembre la selezione per i rossi. Nonostante il grande caldo dell’estate 2017, le tempistiche sono in linea con la normalità: la raccolta è infatti partita con un anticipo di dieci giorni circa rispetto allo scorso anno, ma solo tre giorni prima rispetto al 2015. Inoltre l’abbassamento delle temperature e le piogge degli ultimi dieci giorni hanno ulteriormente contribuito ad allineare il 2017 ad un’annata normale. Gli esperti prevedono un calo della produzione nell’ordine del -20%, riconducibile in particolar modo alla gelata del 19 aprile. Sul fronte sanitario però l’annata si presenta perfetta: sul lago compessivamente l’andamento vegetativo estivo è stato regolare ed equilibrato, con alternanza ideale tra periodi di caldo e piogge, né troppo abbondanti né troppo scarse, che hanno consentito uno sviluppo ideale delle piante con una riduzione degli interventi antiparassitari nell’ordine del 40%. Le uve si presentano quindi sane ed in perfette condizioni, con un ottimo profilo sia aromatico e con gradi zuccherini in rialzo rispetto alle ultime vendemmie, che fanno prospettare la produzione di vini molto interessanti.

     

     

     

     

     


  • Un brindisi all'estate con il Diamante del Garda

    Compie dieci anni una delle etichette più “gettonate” nella carta dei vini del Giardino dei Limoni: nel ristorante à la carte del Grand Hotel Gardone il Diamante di Comincioli è ormai diventato un classico, che molti nostri ospiti amano ormai abbinare in particolar modo ai piatti tipici legati alle materie prime del territorio. La notizia è che il Chiaretto dell’azienda agricola di Puegnago taglia il traguardo del decennale e festeggia con una “special edition” disponibile proprio da oggi, 21 giugno, per brindare in rosa al Solstizio d’Estate. Ed allora buona estate a tutti ed auguri al Diamante, vino di grandissima eleganza che dimostra tutta la grande vocazionalità del Garda nella produzione di rosé, prodotto esclusivamente da uve a bacca rossa (con in primo piano il Groppello, vitigno autoctono presente ormai solo sulle colline della Valtènesi), che affina in botti di acciaio e garantisce non solo profumi affascinanti ma anche autorevolezza e profondità con una gradazione di 13% vol. Tantissimi i riconoscimenti conquistati in questo decennio: dagli 85 punti assegnati ai Decanter nel 2016 all’Argento agli AWC di Vienna alla Gran Menzione di Vinitaly per i millesimi 2011 e 2008: da gustare preferibilmente con a portate a base di pesce di lago, anche se la sua versatilità consente davvero di poterlo abbinare a 360 gradi.

WEB CAM

Guarda il lago in tempo reale!

Web Cam Gadone Riviera Lago di Garda

COME RAGGIUNGERCI

come raggiungerci divisore

aereo

auto

INFO PRENOTAZIONI

+39 (0) 365 20261

info@grandhotelgardone.it

CONTATTACI

wifiin tutta la struttura

GHG NEWSLETTER

Iscriviti per essere sempre informato sulle novità del Grand Hotel a Gardone Riviera!

Email non valida
Invalid Input